‘Terremoto‘ United, non solo Cr7: il nuovo ribaltone è clamoroso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:21

Clamoroso al Manchester United: dopo l’addio di Cristiano Ronaldo, potrebbero “saltare” anche altre teste. C’è anche l’annuncio ufficiale.

Lo stringato comunicato con il quale il Manchester United ha ufficializzato la rescissione consensuale del contratto di Cristiano Ronaldo sta inevitabilmente calamitando l’attenzione mediatica.

‘Terremoto‘ United, non solo Cr7: il ribaltone è clamoroso
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Preannunciata dalle dichiarazioni al veleno di Cr7, la notizia della separazione del fuoriclasse lusitano con i Red Devils apre a scenari sorprendenti. Il tam tam relativo alla possibile nuova squadra del cinque volte Pallone d’oro è già partito da tempo, e non sono esclusi clamorosi colpi di scena. La separazione da Ronaldo, però, potrebbe non essere l’unico addio eccellente in casa United, almeno stando alle indiscrezioni che trapelano d’Oltremanica. Nelle ultime ore avrebbero ripreso quota gli spifferi relativi ad un possibile addio della famiglia Glazer alla testa del club.

United, UFFICIALE: la famiglia Glazer pronta a farsi da parte

‘Terremoto‘ United, non solo Cr7: il ribaltone è clamoroso
Old Trafford ©LaPresse

Come riferito in prima istanza da Sky Sports News, infatti, la famiglia Glazer starebbe tastando la possibilità di mettere in vendita il club. Dopo 17 anni di presidenza, dunque, i Glazers avrebbero aperto in maniera importante all’idea di cedere il Manchester United. Da capire se effettivamente possa trattarsi solo di quote di minoranza o dell’intero pacchetto d’azioni.

A suggellare il tutto ci ha pensato lo stesso club inglese, con una nota apparsa sul proprio sito ufficiale: “Il Consiglio di amministrazione della società sta avviando un processo per esplorare alternative strategiche per il club (…) inclusi nuovi investimenti nel club, una vendita o alcune transazione che coinvolgono il club.”

Qualche mese fa erano già circolate in maniera insistente le voci concernenti a dei contatti che i Glazers avrebbero avuto con acquirenti interessati a prelevare quote di minoranza del club. Era stata caldeggiata addirittura la candidatura (poi subito smentita dallo stesso interessato) di Elon Musk. Gli scarsi risultati ottenuti dai Red Devils nell’ultimo periodo, unitamente al diffuso malcontento esibito dai tifosi anche sui social, potrebbero comunque essere alla luce della presa di posizione importante dei Glazers, pronti a farsi da parte.

Si prospettano dunque settimane bollenti in casa United, dentro e fuori dal rettangolo verde. Le dichiarazioni pre-Mondiali di Cristiano Ronaldo hanno sostanzialmente acceso la miccia: volente o nolente, non si può non continuare a parlare della sponda rossa di Manchester. Vi forniremo maggiori ragguagli sull’evolvere della situazione qualora dovessero filtrare ulteriori informazioni in merito.