Bomber Mondiale: Pioli subito, Mourinho a giugno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00

La vetrina Mondiale, com’è normale che sia, mette in mostra molti calciatori: uno di questi potrebbe tornare di moda per Milan e Roma

Il campionato è fermo, ma i Mondiali sono in pieno svolgimento. E dopo la partita inaugurale, che ha visto i padroni di casa del Qatar perdere contro l’Ecuador, altri match sono stati disputati quest’oggi.

Bomber Mondiale: Pioli subito, Mourinho a giugno
Taremi, doppietta all’Inghilterra ©️ LaPresse e Ansa

Ad aprire la seconda giornata della fase finale del Mondiale, ci ha pensato l’Inghilterra di Gareth Southgate che ha affrontato l’Iran di Carlos Queiroz. Risultato tennistico a favore della Nazionale dei ‘Tre Leoni’: 6-2 grazie alla doppietta di Saka e alle reti di Bellingham, Sterling, Rashford e Grealish. A rendere meno amara la sconfitta della Nazionale medio orientale, ci ha pensato l’attaccante di punta della selezione, Mehdi Taremi. Anche l’attaccante del Porto ha realizzato una doppietta, uno dei due gol battendo Pickford dagli undici metri in pieno recupero.

I pronostici della vigilia sono stati rispettati, anche se forse ci aspettava un risultato meno ampio. In ogni caso, nonostante questa sonora sconfitta, Taremi ha dimotrato ancora una volta, semmai ce ne fosse stato bisogno, di un essere un attaccante di primo livello. Trent’anni compiuti lo scorso 18 luglio, il bomber iraniano ha realizzato già tredici gol con la maglia del Porto in diciannove presenze accumulate ed è un punto fermo della squadra guidata da Sergio Conceiçao. Difficilmente il Mondiale cambierà il suo futuro, ma il suo nome potrebbe tornare di moda per le squadre italiane tra il calciomercato di gennaio e quello di giugno.

Bomber Mondiale per Pioli e Mourinho: Taremi è sempre una buona idea
Mehdi Taremi, 30 anni ©️ LaPresse

Bomber Mondiale per Pioli e Mourinho: Taremi è sempre una buona idea

Già nella scorsa estate, si era parlato dell’idea Taremi per il Milan di Stefano Pioli. Alla fine, però, non si è andato oltre il semplice sondaggio, a causa della richiesta ritenuta elevata da parte del Porto. Il calciatore è sotto contratto fino al 30 giugno 2024 e i lusitani stanno spingendo per prolungare l’accordo, ma non si è ancora arrivati alla fumata bianca. Dunque, non è escluso un nuovo tentativo a gennaio, anche se il club portoghese continua a chiedere cifre importanti per l’attaccante: servono 25 milioni di euro almeno per strapparlo al presidente Pinto da Costa.

Difficile, dunque, per chiunque avvicinarsi a questa richiesta nella prossima sessione del calciomercato. In estate, invece, se non dovesse rinnovare il contratto, la situazione potrebbe cambiare a dodici mesi dalla scadenza. E, in quel caso, potrebbe entrare in lizza anche la Roma di José Mourinho, a cifre chiaramente meno elevate. I due club italiani hanno necessità di integrare la prima linea e Taremi può rappresentare certamente un’ottima idea. Subito o tra sette mesi. Nel frattempo, però, il calciatore cercherà di realizzare altri gol per la sua Nazionale e portarla più avanti possibile, prima di ripartire col Porto per la seconda parte della stagione.