Marotta chiama Galliani per rimpiazzare Gosens. Juve, nuova conferma da Monza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:15

Convince e diverte il Monza di Raffaele Palladino. Tanti i gioielli in vetrina nell’undici brianzolo: Inter e Juventus drizzano le antenne sul mercato

Il Monza domina nel primo tempo contro la Salernitana grazie alle reti messe a referto da Carlos Augusto e Dany Mota.

Calciomercato Monza, futuro Carlos Augusto e Rovella
Carlos Augusto e Mota ©LaPresse

L’attaccante portoghese si sblocca dopo quasi tre mesi grazie a un’irresistibile azione personale e fornisce anche l’assist per il vantaggio firmato dall’esterno brasiliano. L’ex Corinthians ci ha preso gusto: altra prova finora da leccarsi i baffi sul binario mancino e terzo sigillo in campionato. Il classe ’99 sta confermando l’ottimo stato di forma e di essere al momento uno dei migliori laterali mancini della Serie A. Prestazioni che non stanno passando inosservate, con Carlos Augusto che potrebbe finire presto sul taccuino delle big. Tra queste potrebbe esserci anche l’Inter, a caccia di un esterno a sinistra se a gennaio dovesse interrompersi il rapporto con Gosens.

Non sarà facile però per Marotta strappare il giocatore già nel mercato invernale all’amico Galliani, che certamente non farà sconti per il suo gioiello. Carlos – che potrebbe anche acquisire il passaporto italiano e giocare per la Nazionale del Ct Mancini – ha una valutazione non inferiore ai 15 milioni di euro, destinata però ad aumentare considerando l’età e i margini di crescita del brasiliano. Un altro pezzo pregiato in vetrina è sicuramente Mota, che sta vivendo però una stagione finora piuttosto altalenante tra campo e panchina. Il portoghese non è stato convocato per il Mondiale, ma in estate è stato sondato da diversi club esteri prima di essere blindato in Brianza da Galliani.

Calciomercato Juventus, Rovella si prende la scena al Monza: gli scenari sul futuro

Monza, Palladino esalta Rovella
Rovella in azione ©LaPresse

Infine, occhi puntati inoltre su Nicolò Rovella, sbarcato in prestito dalla Juventus nella fase finale del mercato estivo. L’ex Genoa è un alfiere fondamentale per le alchimie tattiche di Palladino e a più riprese è stato incensato dallo stesso allenatore biancorosso. Di questo passo e con questa continuità di prestazione, il centrocampista classe 2001 è destinato a tornare alla Continassa e a giocare in pianta stabile nell’undici di Allegri come stanno facendo adesso i coetanei Fagioli e Miretti.