Inzaghi esulta solo a metà: nuova tegola per Juventus-Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

Juventus-Inter è sempre più vicina ed è corsa contro il tempo per il recupero di diversi calciatori infortunati. Inzaghi può gioire solo a metà

È tempo per lo spettacolo, se ci sarà, è tempo di punti pesanti, di partite che non si possono sbagliare: in poche parole, è tempo per Juventus-Inter.

Inzaghi esulta solo a metà: nuova tegola per Juventus-Inter
Simone Inzaghi ©LaPresse

Il derby d’Italia è da sempre una delle partite più attese in assoluto, uno di quei match che i tifosi aspettano fin dall’ufficializzazione dei calendari. Semplicemente l’emozione che unisce i supporters dell’una e dell’alta squadra, divise in tutto il resto e prima di tutto per questioni di identità. E per una partita del genere, che va oltre le rimonte e oltre la classifica, ma serve anche per quello, ogni allenatore vorrebbe avere tutti a disposizione per giocarsi al meglio le sue carte. Non sarà così né per Massimiliano Allegri, né per Simone Inzaghi. E oggi vi parliamo della parte nerazzurra. Infatti, Romelu Lukaku sarà sicuro assente del match dell’Allianz Stadium e fino a pochi giorni fa la speranza era di vederlo risplendere dopo i guai muscolari proprio nella partita contro i rivali di sempre. Non è l’unica tegola con cui il tecnico ex Lazio deve fare i conti, anche se c’è un motivo per cui sorridere.

Juventus-Inter, Inzaghi senza Lukaku e D’Ambrosio ma ritrova Brozovic

Inzaghi esulta solo a metà: nuova tegola per Juventus-Inter
Marcelo Brozovic ©LaPresse

Nella gara contro la Juventus, infatti, Inzaghi dovrà fare a meno anche di Danilo D’Ambrosio. Dopo il problema muscolare accusato negli ultimi giorni, il difensore non ha recuperato e anche oggi ha svolto un lavoro differenziato rispetto al resto del gruppo.

Discorso diverso per Marcelo Brozovic. Il centrocampista è in via di recupero dopo le ultime settimane passate ai box. Oggi intanto ha lavorato con il resto della squadra, confermando le sensazioni positive degli ultimi giorni, e si candida a una convocazione per il big match contro la Juventus. Gli ultimi dubbi, in ogni caso, saranno risolti solo domani.