Bayern-Inter, attacco improvviso a fine gara: “Mai vista una cosa così”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:28

Sconfitta indolore per la formazione nerazzurra che aveva staccato il pass per gli ottavi la scorsa giornata

Non ha potuto nulla l‘Inter di Simone Inzaghi questa sera in casa del Bayern Monaco. Le due formazioni, scese in campo con tanto turnover, avevano comunque già ottenuto l’aritmetica qualificazione per gli ottavi di finale nelle scorse giornate, a discapito di Barcellona e Viktoria Plzen all’interno del girone C.

Bayern Monaco-Inter 2-0, Inzaghi non ci sta: "Il rigore poteva cambiare la partita"
Simone Inzaghi su Mediaset

Ancora una volta una prestazione solida della formazione tedesca, che non ha lasciato scampo ai nerazzurri replicando il risultato dell’andata con le reti di Pavard e Choupo-Moting. Al termine dell’incontro il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi ha analizzato con queste parole l’incontro ai microfoni di ‘Mediaset’: “Abbiamo passato un girone importante, stasera abbiamo fatto una buona partita contro una squadra di livello. Potevamo sbloccarla subito sul tiro di Lautaro, poi abbiamo cercato di rimanere in partita e abbiamo fatto una buona gara”.

Bayern Monaco-Inter 2-0, Inzaghi non ci sta: “Il rigore poteva cambiare la partita”

Bayern Monaco-Inter 2-0, Inzaghi non ci sta: "Il rigore poteva cambiare la partita"
Simone Inzaghi ©LaPresse

Uno degli episodi più discussi è stato il tocco con il braccio di Sadio Mané in area di rigore del Bayern Monaco che ha portato l’arbitro all’on field review. Un tocco che non è stato giudicato irregolare e che ha dunque negato il potenziale rigore all’Inter, suscitando le perplessità di Inzaghi: “Quando l’arbitro viene richiamato, non mi è mai successo di vedere che poi non fischia rigore. Passando in vantaggio magari poi cambiava anche la partita”.

Tornando agli impegni in calendario, l’allenatore nerazzurro sembra essere già focalizzato a domenica sera, quando i suoi scenderanno in campo a Torino contro la Juventus nel Derby d’Italia: “Domenica abbiamo una partita importantissima, ne mancano tre da qui alla sosta. La prima è la Juve, stasera sono riuscito ad alternare giocatori e ci prendiamo questo”.

Infine, dopo il nuovo infortunio annunciato nella giornata di ieri, Inzaghi ha parlato dell’assenza di Romelu Lukaku e di un suo possibile rientro prima della sosta per i Mondiali di Qatar: “Chiaramente dispiace perché è un calciatore fondamentale e aveva dato segnali importantissimi in allenamento. Lo aspetteremo, ma chiaramente sarà un valore aggiunto per noi”.

Le parole di Inzaghi a Sky

Inzaghi ha poi parlato anche ai microfoni di Sky:

GARA – “Il Bayern è una squadra della quale chiaramente conosciamo il valore. Abbiamo approcciato alla sfida bene, con l’occasione di Lautaro e il rigore-non rigore di Barella: andando in vantaggio sarebbe cambiato il corso della gara, ma siamo rimasti in partita.”

GIRONE“Chiaramente sappiamo che sarà un sorteggio difficilissimo, ma abbiamo visto che tutte le partite in Champions sono complicate. Ci godiamo la qualificazione, alla Champions ci penseremo a febbraio.

JUVENTUS“Dovremo dare continuità, veniamo da 4 vittorie consecutive ma avevamo lasciato punti per strada. Dovremo cercare di fare più punti possibili.”

ROTAZIONI“Penso che abbiano fatto tutti una grande gara, penso anche a Darmian che ha giocato da terzo. Asllani, Gosens e Bellanova hanno fatto bene: sono tutti giocatori in grande crescita.”