UFFICIALE il rinnovo di Pioli: “No a due squadre”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:04

E’ arrivato il comunicato: futuro ancora insieme per il tecnico italiano e la squadra rossonera. Ecco la nota del club 

Nessuna sorpresa, Stefano Pioli e il Milan ancora insieme fino al 30 giugno 2025. L’annuncio  ufficiale, tanto atteso, anticipato su Calciomercato.it, è arrivato.

Milan, UFFICIALE: arriva il rinnovo di Pioli
Stefano Pioli ©LaPresse

Il club rossonero ha appena pubblicato, sul proprio sito, il comunicato: Dopo aver intrapreso un cammino virtuoso, culminato con la vittoria del Campionato 2021/2022, il Milan e Stefano continueranno insieme un progetto ambizioso che rispecchia i valori e la Storia del Club.

Come scritto, Stefano Pioli, con la nuova firma, guadagnerà circa 4 milioni di euro netti a stagione.

Milan – Le dichiarazioni di Pioli dopo il rinnovo

Milan, arriva il rinnovo di Pioli
Il rinnovo di Pioli

Le prime parole, a caldo, del tecnico rossonero dopo la firma sul rinnovo: “Ringrazio l’area tecnica, anche per la tempistica con cui è stato fatto questo contratto. Vogliamo dare soddisfazioni ai tifosi. Ci stanno aiutando tantissimo, anche nei momenti difficili. Sono fantastici. Il rinnovo è stata una bellissima notizia, mi dà ancora più carica. Sono orgoglioso di questo rinnovo e di questo percorso che ha ancora tanti obiettivi da raggiungere”.

Vincere col Milan – “Mi è sempre piaciuto pensare positivo. Quando sono entrato a Milanello ho subito capito che c’era il clima giusto. Se arrivi al Milan non puoi non sognare di vincere. La partita più bella? E’ certamente quella contro il Sassuolo, quella dello Scudetto. La squadra può crescere ancora tanto.”.

Obiettivi – “Il nostro è un percorso in pieno sviluppo ma vogliamo essere ambiziosi. Ora sappiamo quanto ci costa vincere ma anche quanto sia bello. Lavoriamo per essere competitivi ogni giorno. Dobbiamo essere ossessionati dall’essere competitivi”.

Nel corso dell’intervista sui canali ufficiali rossoneri è arrivato un interessante retroscena, legato al suo arrivo al Milan – “Ricordo benissimo la chiamata di Maldini – ammette Pioli -. Ero in trattativa con altre due squadre italiane dello stesso livello. Dopo la chiamata di Paolo ho cambiato subito direzione… Ci ha messo poco per convincermi”.