Il flop è doppio, così la Juventus vede sfumare 65 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Momento complicato della Juventus e le difficoltà superano anche i confini italiani: così sfumano 65 milioni

La Juventus fa i conti con un periodo davvero difficile. La squadra di Allegri è reduce dalla sconfitta con il Benfica che ha scatenato le polemiche. Il tecnico toscano è finito sotto accusa con la sua posizione non più salda come un tempo.

Juventus, altro doppio flop: in fumo 65 milioni
Arrivabene e Nedved © LaPresse

Per il momento si continua con l’allenatore che ha un contratto lungo ed oneroso. Non per niente Maurizio Arrivabene, amministratore delegato dei bianconeri, nell’ormai famosa risposta ad un tifoso, ha evidenziato l’aspetto economico dell’eventuale esonero: “Lo paghi tu quello che arriva?”

Di certo, la crisi della Juventus non può essere soltanto colpa di Allegri. C’è la squadra sul banco degli imputati, così come anche la società non è esente da critiche. Un caos totale che varca anche i confini italiani e sbarca in Premier League. E’ proprio qui che due calciatori, ancora di proprietà dei bianconeri, sono da considerare dei veri e propri oggetti misteriosi. Arthur e Zakaria, cessioni last minute del club piemontese, non hanno ancora trovato spazio rispettivamente al Liverpool e al Chelsea.

Juventus, con Arthur e Zakaria sfumano 65 milioni

Zakaria e Arthur verso il ritorno alla Juventus
Zakaria © LaPresse

Entrambi ceduti in prestito con diritto di riscatto, entrambi non ancora entrati a pieno nelle rotazioni dei propri allenatori. Per Arthur appena 13 minuti in campo, nel match di Champions contro il Napoli, e la sensazione che per scalare le gerarchie di Klopp farà molta fatica, anche se le voci di un ritorno anticipato non trovano conferma.

Non va meglio a Zakaria, complice anche il cambio di allenatore al Chelsea. Lo svizzero finora non ha mai visto il campo a Londra ed aspetta ancora di debuttare con la maglia dei ‘Blues’. Un doppio inizio deludente che potrebbe avere ripercussioni anche sul futuro dei due calciatori. Per Arthur il diritto di riscatto è fissato a 37,5 milioni di euro, per Zakaria a 28 più bonus. Una somma totale di 65,5 milioni che potrebbe entrare nelle casse della Juventus ma che, continuando così, sfumeranno quasi sicuramente. Senza un salto di qualità da parte di entrambi, il biglietto per il viaggio di ritorno a Torino è già pronto. E anche questa non può sarebbe certo una buona notizia per la Juventus.