Juve-VAR, l’ammissione UFFICIALE dell’Aia ribalta tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:43

Nelle ultime ore ha fatto discutere tantissimo il finale concitato di Juventus-Salernitana con il gol di Milik annullato con l’ausilio del Var per presunto fuorigioco. La questione non si è chiusa e le polemiche aumentano per la posizione di Candreva. Intanto arriva una rivelazione 

La Juventus di Massimiliano Allegri si ferma ancora pareggiando in rimonta in casa contro la Salernitana. Non sono mancate enormi polemiche in coda alla sfida di ieri sera contro i campani che ha lasciato strascichi importanti dal punto di vista arbitrale. In pieno recupero infatti Arkadiusz Milik aveva insaccato di testa la rete del potenziale 3-2 prima di vedersela annullata per mano del VAR che ha ravvisato un fuorigioco influente di Leonardo Bonucci.

Caos Juventus-Salernitana: niente immagini di Candreva
Milik © LaPresse

Una situazione che ha portato ad un parapiglia finale a suon di espulsioni, rabbia e tante polemiche. Il tutto si è poi infiammato quando in serata sono emerse immagini televisive che riguardavano una posizione di Candreva che sembra tenere in gioco lo stesso Bonucci.

Caos Juventus-Salernitana: niente immagini di Candreva

Caos Juventus-Salernitana: niente immagini di Candreva
Marcenaro © LaPresse

Un errore quindi molto grave che ha suscitato discussioni ovunque. A tal proposito emergono interessanti rivelazioni. La squadra arbitrale della serata pare infatti non avesse a disposizione l’immagine a campo aperto dalla quale si vede la posizione di Candreva, che tiene in gioco il difensore bianconero. L’Aia in una nota precisa che si tratta di una “telecamera non a disposizione del Var e pertanto non fruibile dagli arbitri“. Aggiungono che “l’organo tecnico della Can ha visionato tutte le immagini messe a disposizione del Var e dell’Avar per la gara in oggetto, non riscontrando alcuna corrispondenza con il video in questione”. Infine: “L’organo tecnico della Can – prosegue l’Aia – ha anche chiesto espressamente alla società che fornisce il servizio tecnologico per la Var se la camera in questione, definita tattica, fosse a disposizione degli addetti alla Var per la gara disputata allo Juventus Stadium. La risposta che veniva fornita è che la camera non era a disposizione del Var e pertanto non era fruibile dagli arbitri. Con quanto precisato siamo convinti di aver fatto chiarezza sull’episodio”.