Bufera VAR in Serie A: “Comunicato ufficiale e sciopero”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

L’ultima giornata di Serie A è stata scandita da forti polemiche arbitrali, non solo in Juventus-Salernitana. C’è chi invoca già lo sciopero

Sono ore caldissime in Serie A e non ci riferiamo di certo al fattore climatico. Infatti, Juventus-Salernitana sembra aver costituito la punta di un iceberg che comunque aveva già avuto modo di formarsi.

Bufera VAR in Serie A: "Comunicato ufficiale e sciopero"
Marcenaro © LaPresse

Nonostante il calcio a certi livelli sia stato drasticamente cambiato dall’arrivo della tecnologia, infatti, le polemiche non si placano. Ed è così a causa degli errori arbitrali, delle interpretazioni dei direttori di gara o ancora di cattiva gestione di un episodio o della partita. Se il VAR ha, per forza di cose, ridotto il numero di errori palesi, ha comunque spostato il mirino verso specifiche situazioni di gioco, come i falli di mano ad esempio o contatti al limite, e lì a farla da padrone è l’interpretazione dell’arbitro e dei suoi assistenti. Certo, quanto successo nelle ultime ore in Juventus-Salernitana è una situazione inedita e quindi diversa dalle altre, che vi abbiamo spiegato nei dettagli anche nelle ultime ore. Di certo, il clima era già infuocata dal pomeriggio contro gli arbitri, anzi già dal giorno prima e c’è chi si è già ribellato a queste continue accuse.

Pruzzo in difesa degli arbitri: “Clima inaccettabile”

Bufera VAR in Serie A: "Comunicato ufficiale e sciopero"
Juventus in campo © LaPresse

Ne ha parlato infatti Roberto Pruzzo ai microfoni di ‘Radio Radio’, andando controcorrente rispetto ai duri attacchi agli arbitri nelle ultime ore: “C’è un clima inaccettabile, gli arbitri devono fare qualcosa: facessero un comunicato ufficiale o uno sciopero… A Genova si sono lamentati tutti, a Lecce e a Bologna idem. A Torino è finita in rissa. E anche Sarri ha attaccato pesantemente la classe arbitrale due settimane fa. Sono stati espulsi Allegri, Giampaolo e Spalletti e i calciatori hanno atteggiamenti irritanti, che non mi piacciono“. E poi continua nell’analisi di cosa sta succedendo in Serie A sono questo punto di vista: “Fanno di tutto per mettere in difficoltà la classe arbitrale, che sarà pure poco esperta o scadente, ma non viene aiutata minimamente. Quindi si parla solo di moviola e si tralascia il campo. I giocatori che cercano in tutti i modi di fregare gli arbitri non mi piacciono, la classe arbitrale deve prendere dei provvedimenti”.