Calciomercato Juventus, altra rivoluzione di gennaio: salta la fascia sinistra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:57

In attesa della sosta obbligata per il Mondiale, la Juventus cercherà di arrivare nelle miglior condizioni possibile prima del mercato di gennaio

Reduce dalla sconfitta all’esordio nella fase a gironi della Champions League contro il Paris Saint-Germain di Mbappe, e non solo, la Juventus si appresta a rituffarsi in campionato e domenica alle 20.45 ospiterà allo Stadium la Salernitana.

Calciomercato Juventus, altra rivoluzione di gennaio: salta la fascia sinistra
Alex Sandro, in scadenza di contratto nel 2023 ©️ LaPresse

La prestazione contro i parigini è stata valutata insufficiente nella prima frazione di gioco, mentre nella ripresa si è visto qualcosa di meglio con l’ingresso di Weston McKennie, autore del gol del definitivo 2-1 su uscita a vuoti di Gigio Donnarumma, e il passaggio al 4-4-2, abbandonando il 3-5-2 di partenza messo in campo da Massimiliano Allegri. Non sono un’attenuante, ma all’allenatore bianconero mancavano giocatori di altissimo livello come il lungodegente Federico Chiesa, Paul Pogba, appena operato al ginocchio, Angel Di Maria, grande ex della partita fermato da problemi muscolari, e il numero uno Szczesny.

Assenza last minute, invece, quella di Alex Sandro, fermato da un risentimento al flessore patito nel match, valido per la quinta giornata del campionato di Serie A, contro la Fiorentina dello scorso weekend, terminato sul risultato di 1-1 con i gol di Milik e Kouame. Al suo posto, dopo il passaggio alla difesa a quattro, ieri è stato adattato il polivalente Danilo, ma appare necessario pensare ad un nuovo innesto per la fascia sinistra già per la sessione invernale del calciomercato, non aspettando la scadenza naturale del contratto del brasiliano, fissata per il 30 giugno 2023.

L'Eurogol che non fa contenta la Juve: aumenta la concorrenza
Grimaldo esulta dopo l’eurogol in Champions ©️ LaPresse

L’Eurogol che non fa contenta la Juve: aumenta la concorrenza

Un nome già accostato nella sessione estiva del mercato, stagione 2022/2023, è quello di Alejandro Grimaldo. Il 26enne terzino sinistro è in scadenza di contratto alla fine della stagione in corso e all’orizzonte non sembrano esserci margini per un prolungamento col Benfica. Una situazione stuzzica, ovviamente, diverse squadre europee. A maggior ragione dopo l’eurogol realizzato martedì scorso contro il Maccabi Haifa nell’esordio della fase a gironi della Champions League. Una bomba di sinistro da lontanissimo che si è insaccata sotto la traversa del portiere della squadra israeliana che niente ha potuto. Una rete che ha fissato il 2-0 finale.

A gennaio, la Juventus potrebbe intervenire in quella zona del campo e potrebbe andare all’assalto proprio di Grimaldo. Vista la situazione contrattuale, il club bianconero potrebbe strappare anche un prezzo agevolato per il cartellino dello spagnolo, anche se il Benfica è da sempre una bottega cara. E si potrebbe fare ulteriore leva sullo sponsor tecnico di Grimaldo, l’Adidas, lo stesso della Juventus. Tutto, chiaramente, dipenderà da quello che succederà da qui alla sosta di novembre per il Mondiale, ma la necessità di rinforzare la fascia sinistra difensiva appare evidente, e non da oggi. E Grimaldo, per età ed esperienza internazionale, può rappresentare davvero la soluzione ideale per risolvere un problema che, ormai, si trascina da più stagioni in casa bianconera.