TV PLAY | Zhang vende l’Inter, ma il fondo si tira indietro: “Sono sempre stato scettico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:32

Nel pomeriggio sono state confermate le voci sulla possibile cessione delle quote di maggioranza dell’Inter da parte degli Zhang

L’Inter di Suning è in vendita: è questa la clamorosa indiscrezione che il giornalista Fabrizio Biasin ha prima lanciato su Twitter e successivamente confermata nel corso della diretta di Calciomercato.it in onda su TvPlay. La famiglia Zhang avrebbe infatti dato mandato a Goldman Sachs per la cessione delle quote nerazzurre.

TV PLAY | Zhang vende l'Inter, ma il fondo si tira indietro: "Sono sempre stato scettico"
Marco Bellinazzo in diretta su TV Play

Per approfondire i motivi che avrebbero spinto la proprietà asiatica a prendere questa decisione, sempre su TV Play è intervenuto in collegamento telefonico l’esperto giornalista de ‘Il Sole 24 Ore’ Marco Bellinazzo: “C’è in atto una parabola, che è quella degli investimenti cinesi nel calcio europeo ed è giunta alla conclusione. Nel 2015/16 si era arrivati a investimenti sui club per 3 miliardi e l’Inter era il fiore all’occhiello della campagna. Poi la politica del governo cinese è cambiata, la galassia Zhang è cambiata, con nuovi soci. Spesso associamo Suning alla famiglia Zhang, non è più così automatico. Il governo cinese si è concentrato di più sugli investimenti interni sul calcio“.

Una cessione improvvisa, ma allo stesso tempo prevedibile dopo i sacrifici delle ultime stagioni: “L’Inter si sta basando sull’autofinanziamento, ma non è una strada perseguibile per molto tempo, l’ipotesi cessione è sul tavolo da diverso tempo. C’è una valutazione importante, con anche la cessione del Milan a fare da storico. Considerando anche quanto hanno speso gli Zhang nell’Inter sono esposti per circa 600 milioni e quindi la valutazione non può scendere sotto il miliardo, senza contare appunto la valutazione data al Milan. Se poi dovesse andare avanti il progetto stadio la valutazione cambierebbe ancora”.

Cessione Inter, Bellinazzo avvisa: “Sono scettico su Pif”

TV PLAY | Zhang vende l'Inter, ma il fondo si tira indietro: "Sono sempre stato scettico"
Steven Zhang ©LaPresse

UNIVERSO SUNING – “Penso che quando si dà un giudizio sulla famiglia Suning non ci si può basare solo sugli ultimi anni, è un gruppo che ha avuto delle difficoltà molto particolari perché il principale business che facevano è stato toccato dalle modifiche apportate dal governo cinese. Suning sta tornando lentamente in carreggiata. Quanto sta succedendo è dovuto a scelte strategiche del governo cinese e del gruppo Suning, nelle quali non penso abbiano molto peso i malumori della piazza. L’obiettivo di Suning di farsi conoscere in Europa comunque è raggiunto, hanno vinto tre titoli”.

PIF – “Sulla presenza di investitori arabi per l’Inter, in particolare su Pif, sono sempre stato scettico per una questione prettamente giuridica se facciamo riferimento allo stesso soggetto, ovvero l’Arabia Saudita, che ha già fatto investimenti importanti sul Newcastle e avrebbe due club che non potrebbero poi essere iscritte entrambe alla Champions per esempio. Basti pensare al City Group, non è stato prelevato nessun club che potesse intaccare la sfera del Manchester City. Gli americani sono in questo momento i soggetti più attenti all’industria del calcio“.