Inter nel mirino: “Punto interrogativo, è preoccupato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

Ad un giorno dalla chiusura della sessione estiva del calciomercato, l’Inter può ancora fare diversi movimenti, in entrata e in uscita

Un fulmine a ciel sereno è piovuto in casa Inter, a poche ore dal fischio d’inizio della sfida contro la Cremonese di Alvini, poi battuta tra le mura amiche col risultato di 3-1 grazie ai gol di Correa, Barella e Lautaro Martinez.

Inter nel mirino: "Punto interrogativo, è preoccupato"
Simone Inzaghi ©️ LaPresse

Stiamo parlando della possibile cessione, dopo soli sei mesi, di Robin Gosens, finito prepotentemente nel mirino del Bayer Leverkusen. Arrivato dall’Atalanta nel gennaio scorso, l’esterno sinistro tedesco veniva considerato dalla società meneghina l’erede naturale di Ivan Perisic, ingaggiato dal Tottenham di Antonio Conte a parametro zero. In questo inizio di stagione, però, il 28enne calciatore è stato poco utilizzato dall’allenatore Simone Inzaghi, che lo ha mandato in campo dal primo minuto solo all’esordio in campionato contro il Lecce di Marco Baroni.

La sensazione è che ancora non sia entrato a pieno nel motore dell’Inter e, nell’anno del Mondiale in Qatar, nessuno dei calciatori interessati a far parte della propria Nazionale può permettersi di restare indietro. E l’interesse del Bayer Leverkusen è stato, appunto, un fulmine a ciel sereno, ma abbastanza gradito dal calciatore. L’opzione è concreta, anche se manca davvero poco al termine del mercato. Per sostituirlo, l’Inter ha sondato il croato Borna Sosa dello Stoccarda.

“Inter senza strategia, Inzaghi è preoccupato”

Ma questo possibile doppio affare fa discutere: “Gosens al Bayer Leverkusen? Quando c’è la volontà delle parti, i tempi tecnici per chiudere l’operazione si trovano – le parole di Mario Mattioli a ‘Radio Radio’ – C’è da capire il motivo di questa eventuale cessione. Mandare via un calciatore che si stava inserendo per uno nuovo, non mi sembra una strategia ma cogliere al volo un’occasione per dare via un calciatore che, forse, non ha convinto pienamente. Ma prendono un altro punto interrogativo, sperando che la risposta sia affermativa“.

Dello stesso tenore le parole dell’ex calciatore Roberto Pruzzo: “Se dovesse andar via Gosens, davvero non so cosa vogliano fare a sinistra. L’Inter non ha tante certezze, manca ancora un difensore centrale. In questo momento, mi pare abbiano qualche difficoltà. Inzaghi mi sembra preoccupato per il mercato, contro la Lazio sono diventate evidenti le lacune difensive. Lui spinge per avere un uomo che gli dia ampie garanzie dietro”.