Inter spiazzata, irrompe Guardiola: addio al difensore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38

Nuove preoccupanti notizie sul mercato dell’Inter dopo aver mandato in aria la trattativa in entrata per Francesco Acerbi con la Lazio

Dopo le voci fuoriuscite nel pomeriggio di ieri, questa mattina sono giunte nuove conferme circa la clamorosa frenata dell’Inter sul fronte Acerbi. A causa di perplessità palesate dal presidente Steven Zhang in merito all’ingaggio chiesto dal centrale, il club nerazzurro ha deciso di interrompere i negoziati con la Lazio.

Calciomercato Inter, assalto del Manchester City: accordo con Akanji
Simone Inzaghi ©LaPresse

Una strategia che, curiosamente, non si appoggia ad altri obiettivi di mercato. Per cui, a meno di clamorosi e inaspettati colpi di scena, Simone Inzaghi non avrà il tanto atteso centrale che aveva chiesto alla dirigenza per riempire la casella lasciata vuota dalla partenza di Andrea Ranocchia, un profilo che sarebbe stato utilizzato durante la stagione come vice di Stefan de Vrij.

Uno scenario dunque inaspettato, visto che negli ultimi due mesi Ausilio e Marotta aveva lavorato su diversi obiettivi per cercare di assecondare la volontà del proprio allenatore. Oltre ad Acerbi, nei giorni scorsi il club nerazzurro aveva fatto un tentativo per Trevoh Chalobah del Chelsea, la cui partenza è stata però successivamente bloccata dalla società londinese. Chi invece è rimasto in corsa sino a pochi minuti fa è Manuel Akanji, centrale del Borussia Dortmund in scadenza il prossimo giugno 2023.

Calciomercato Inter, assalto del Manchester City: accordo con Akanji

Calciomercato Inter, assalto del Manchester City: accordo con Akanji
Manuel Akanji ©LaPresse

Come un fulmine a ciel sereno, infatti, su Manuel Akanji è piombato di colpo il Manchester City con una proposta che ha subito ingolosito il Borussia Dortmund. Come raccontato dal ‘The Athletic’, il centrale svizzero potrebbe trasferirsi immediatamente alla corte di Pep Guardiola dopo l’intesa in via di definizione tra i due club sulla base di un’offerta per la cessione a titolo definitivo da 17,5 milioni di euro.

Un buon affare per la società tedesca che in queste prime settimane della nuova stagione aveva deciso di mettere fuori squadra il difensore, in seguito all’ennesimo rifiuto sul rinnovo. Così facendo, a fronte della scadenza del contratto fissata il 30 giugno 2023, il Dortmund potrà evitare di perderlo a zero tra un anno, incassando subito i 17,5 milioni chiesti per il suo cartellino.

Una vera e propria beffa per l’Inter che negli ultimi mesi aveva seguito Akanji sia nella speranza di poterlo ingaggiare subito che di attendere la scadenza del prossimo anno per strapparlo a costo zero.