La Juventus corre ai ripari: triplo colpo da urlo per Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:25

La Juventus vuole imporsi come protagonista sul calciomercato. Diversi nomi sono sull’agenda di Allegri, ancor di più dopo il ko di Pogba

La Juventus corre sul calciomercato e ora deve anche farlo, visto che il campo e la sfortuna non stanno affatto aiutando i bianconeri.

La Juventus corre ai ripari: triplo colpo da urlo per Allegri
Allegri © LaPresse

Concentriamoci per prima cosa sul centrocampo. La Vecchia Signora è alle prese con il futuro di Paul Pogba. Il francese ha subito un infortunio al menisco laterale che non gli ha permesso di terminare la tournée negli USA e ora i dubbi sul futuro aumentano. Ora è previsto un consulto decisivo: in caso si optasse per meniscectomia, lo stop sarebbe più breve (40-60 giorni), con la sutura meniscale il centrocampista dovrebbe dire addio ai Mondiali e a tutta la prima parte di stagione con la Juventus. E, quindi, la società vuole correre ai ripari e farlo proprio dal centrocampo. Leandro Paredes resta in cima alla lista, ma non c’è ancora accordo con il PSG. Poi c’è anche Miralem Pjanic, e questo per quanto riguarda il regista. Ma potrebbe non bastare se Pogba dovesse restare a lungo fuori dal campo. E allora attenzione anche ai profili di Fabian Ruiz (in scadenza nel 2023), Jordan Veretout, Saul e Ilkay Gundogan.

La Juventus non si ferma al centrocampo: colpo in attacco

La Juventus non si ferma al centrocampo: colpo in attacco
Morata © LaPresse

Ma il centrocampo non è l’unico reparto che merita le attenzioni bianconere. Anche in attacco, infatti, almeno un’operazione dovrà essere conclusa e diversi nomi restano sul tavolo. Secondo quanto riporta ‘TuttoSport’, è previsto un nuovo contatto con l’Atletico Madrid per Alvaro Morata nell’amichevole in programma tra una settimana. La valutazione da 25-30 milioni rendono l’affare difficile.

In lizza c’è anche Luis Muriel che ha lo stesso agente di Kostic. In questo caso, la richiesta è di 15 milioni, ma la Juventus spera di cavarsela con un prestito con diritto di riscatto che potrebbe diventare obbligo a determinate condizioni. E in lista ci sono anche i nomi di Mertens, Arnautovic, Depay (di cui vi abbiamo parlato in maniera approfondita nelle ultime ore) e Werner.