Il rilancio non arriva, il club chiude le porte: Marotta ha deciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:15

Una delle telenovele dell’estate appare vicina alla conclusione: la direzione presa dall’affare conferma un’idea già maturata da Marotta

Incoronata regina del mercato fino a quando poi non sono arrivate le beffe Dybala e Bremeral di là delle dichiarazioni di rito dell’Ad Marotta, il colpo è stato accusato dalla tifoseria nerazzurra – l’Inter è ancora alle prese con qulache dubbio legato al reparto difensivo. La telenovela Skriniar, del resto, tiene col fiato sospeso tutti a Viale della Liberazione e non solo.

Giuseppe Marotta al telefono
Giuseppe Marotta © LaPresse

L’idea prevalente, tra gli addetti ai lavori, è che alla fine l’affare col PSG si farà. Lo stesso dirigente meneghino non ha mai negato che di fronte al requisito posto in essere – i famosi 70 milioni cash – la società non potrebbe esimersi dal vendere lo slovacco. Proprio per cautelarsi di fronte alla pssibile partenza dell’ex Sampdoria, la Beneamata starebbe già parlando con la Fiorentina e con l’entourage di Nikola Milenkovic per un possibile trasferimento alla corte di Simone Inzaghi. Nelle ultime ore però sarebbe emersa una grande novità. Che rischia di stravolgere i piani nerazzurri.

Skriniar, il PSG non rilancia: ecco come risponde l’Inter

Milan Skriniar applaude
Milan Skriniar © LaPresse

Second quanto riferirto dal prestigioso quotidiano L’Èquipe, il ricco club transalpino non avrebbe intenzione di procedere al rilancio decisivo. Il PSG non vuole insomma spingersi oltre i 60 milioni già offertti al club nerazzurro e da questo gentilmente rispediti al mittente.

Come cambia allora il mercato dei vicecampioni d’Italia? Semplice. Rinnovare il contratto, in scadenza nel 2023, del giocatore slovacco. Magari con l’inserimento di una clausola che possa impedire facili acquisti nel prossimo mercato di gennaio. O nella prossima estate. La volontà del giocatore – pur lusingato da una proposta d’ingaggio da parte dei francesi pari al triplo di quanto percepito a Milano – è semrpe stata quella di restare all’Inter. Certo, nei disegn della dirigenza nerazzurra forse non era previsto sedersi proprio ora al tavolo delle trattative, ma il rischio di perdere addirittura ‘a zero’ il difensore tra qualche mese, obbliga Marotta a riaprire il discorso…