TV PLAY | Bremer alla Juve, Marotta nel mirino: “Portato a spasso da Cairo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Dopo Dybala alla Roma, l’Inter perde anche il grande obiettivo di mercato Bremer dopo l’accordo raggiunto dalla Juventus con il Torino

Dovrà dimenticare in fretta le ultime 48 ore di mercato l’Inter dopo i due colpi sfumati definitivamente. Se lunedì mattina le immagini di Paulo Dybala alla Roma avevano causato il malcontento nell’ambiente nerazzurro, l’accordo raggiunto nel ieri pomeriggio tra Juventus e Torino per Bremer aumenterà la delusione tra i tifosi interisti.

CMIT TV | Caos Bremer, Marotta nel mirino: "Portato a spasso da Cairo"
Fabio Bergomi in diretta sulla CMIT TV

Come raccontato ieri in diretta su Calciomercato.it, la Juve è riuscita a sorpassare definitivamente l’Inter per il centrale brasiliano grazie all’ultimo decisivo rilancio da 47 milioni di euro circa, bonus compresi. Nerazzurri che invece erano rimasti ad un’ultimissima proposta da 30 milioni di euro più bonus ed il cartellino a titolo definitivo del giovane Casadei.

Calciomercato Inter, Bergomi all’attacco: Marotta sotto accusa

CMIT TV | Caos Bremer, Marotta nel mirino: "Portato a spasso da Cairo"
Beppe Marotta ©LaPresse

Intervenuto durante la diretta di TV Play – Calciomercato.it, l’opinionista di fede nerazzurra Fabio Bergomi ha individuato in Beppe Marotta il principale responsabile dei due affari saltati nelle scorse ore: “E’ un discorso troppo ampio. Prende 4 milioni, un dirigente che prende 4 milioni non esiste né in Italia né all’estero. Quando prendi 4 milioni devi prenderti la responsabilità di dire certe cose, non puoi dire vola nell’aria o che avevano preso Bremer. Prende 10 volte quello che prende Pinto, un dirigente deve avere strategia e non fare il parafulmine del capo, non sta all’Inter perché domani vuole fare il ministro dello sport. Se Skriniar è importante lo blindi e lo dici. Marotta sa che Lukaku è arrivato per caso, gli altri colpi sono Onana ottimo, Mkhitaryan un errore e due ragazzini in prestito. Questo è il mercato dell’Inter che poi è rapportato alle uscite. Se non uscirà Skriniar? Vedremo. L’Inter oggi non ha margine di manovra. Cairo si è portato a spasso Marotta, ha fatto esporre così tanto l’Inter che la Juve ha fatto due contro rilanci, questi sono i fatti, il vincitore è Cairo“.