Calciomercato Juventus, incontro per de Ligt e scambio di prestiti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:50

Calciomercato Juventus, giornata importante per il futuro di de Ligt: l’incontro che può sbloccare le trattative bianconere

Il dossier più caldo sul tavolo della Juventus è quello di Matthijs de Ligt. Ore importantissime per il futuro del difensore olandese, che può diventare la chiave di volta del mercato.

Calciomercato Juventus, incontro per de Ligt e scambio di prestiti
Matthijs de Ligt © LaPresse

Tre anni fa, arrivò dall’Ajax per 75 milioni. Ora, può essere ceduto, per una cifra leggermente superiore, e dare respiro alle casse del club bianconero, permettendo interventi massicci in campagna acquisti. Juventus e de Ligt che non si sono incontrati sulla strada del rinnovo e adesso i bianconeri attendono il miglior offerente. Nel testa a testa tra Bayern e Chelsea, i bavaresi possono avere la meglio e compiono oggi il passo che potrebbe essere decisivo.

De Ligt e la giornata decisiva…forse: Zaniolo attende, nuova pista con la Roma

Calciomercato Juventus, incontro per de Ligt e scambio di prestiti
Nicolò Zaniolo © LaPresse

Alla Continassa, arriva Hasan Salihamidzic per trattare direttamente con i bianconeri. I tedeschi hanno già messo sul piatto una proposta considerevole per il giocatore (18 milioni lordi più bonus), si attende ora di capire quale sarà quella per la Juventus. I bianconeri ne vorrebbero circa 90 per dire sì, il Bayern per ora pare non voler andare oltre i 70 più bonus. Ecco perché anche in Germania la ‘Bild’ ritiene che la giornata odierna possa essere non decisiva, ma interlocutoria, prevedendo poi nuovi contatti successivi per trovare la quadra. C’è uno spettatore interessato ed è Nicolò Zaniolo. Chiusa la cessione di de Ligt, la Juventus rilancerebbe con più forza l’assalto al giocatore della Roma. Dalle colonne di ‘Tuttosport’, prende intanto forma una nuova ipotesi di trattativa con i giallorossi. Potrebbe esserci uno scambio di prestiti, con uno tra Arthur e Zakaria alle dipendenze di Mourinho. Rimane sempre in piedi l’idea, propugnata dalla Juventus, di prestito oneroso a 10 milioni con riscatto fissato successivamente in 30 milioni più bonus.