CM.IT | Casting in difesa per il Milan: 40 milioni per il colpo londinese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:29

Il Milan scalda i motori: è ora di accontentare Stefano Pioli con almeno un colpo per reparto

Il calciomercato del Milan è finalmente ripartito. Paolo Maldini e Frederic Massara, dopo un mese di trattative, hanno rinnovato i propri contratti. Saranno gli artefici dello Scudetto a proseguire il progetto rossonero. Saranno loro a dover regalare a Stefano Pioli i rinforzi giusti per migliorare la squadra, chiamata a difendere il titolo.

Calciomercato Milan: caccia al difensore
Paolo Maldini ©LaPresse

Bisognerà recuperare il tempo perduto, premendo il piede sull’acceleratore. Servono i sostituti di Alessio Romagnoli e Franck Kessie e rafforzare con giocatori di qualità la trequarti. Le attenzioni principali, in queste ore, sono su Hakim Ziyech. E’ il marocchino del Chelsea il primo nome sulla lista della spesa. Contatti continui per cercare di trovare la quadratura del cerchio ma Maldini e Massara stanno lavorando anche su altri profili. Renato Sanches non è del tutto sfumato e in difesa è partita la caccia al dopo Romagnoli.

Calciomercato Milan: a Londra sparano alto, tutte le alternative in difesa

Calciomercato Milan: troppi 40 milioni per Gabriel
Gabriel ©LaPresse

Il vero grande obiettivo, come raccontato per mesi, è stato Sven Botman. Questi sono i giorni in cui agenti, intermediari stanno riallacciando i contatti con il Milan, proponendo i loro assistiti. I telefoni sono davvero bollenti. C’è la consapevolezza che un centrale il club rossonero, prima della chiusura del mercato, lo dovrà fare. Verosimilmente non si investiranno i soldi destinati a stanziare il colpo Botman ma qualcuno arriverà. Negli ultimi giorni è tornato di moda il profilo di Saliba. Il centrale francese, come raccontato nei giorni scorsi, è particolarmente apprezzato da Massara ma il costo del cartellino, di 40 milioni di euro, ha spaventato il Milan.

Il classe 2001 non è l’unico giocatore di proprietà dell’Arsenal che interessa. Come raccolto da Calciomercato.it, anche Gabriel dos Santos Magalhães, classe 1997, è finito nei radar del Milan. Il brasiliano, accostato anche alla Juventus, ha una valutazione identica a quella di Saliba. Valutazioni, che hanno fatto naufragare, prima del nascere, ogni tipo di trattativa.

Un centrale, come detto, il Milan lo farà. Ecco perché bisogna guardare altrove. Si guarda in Francia, dove Diallo del Psg è ancora un’idea che piace ma solo al giusto prezzo. In Italia continua ad essere attenzionato Theate del Bologna. Un profilo giovane e interessante ma resta il dubbio di un suo adattamento in una difesa a quattro. Ci sarebbe anche la carta Caldara da potersi giocare per abbassare le richieste dei felsinei ma il Milan, come detto, non ha ancora deciso su chi affondare. Lo farà ben presto. Restano così ipotesi credibili e percorribili anche Acerbi e i giovani Thiaw ed Esteve.

Il nuovo centrale chiaramente andrà ad affiancare Pierre Kalulu, Fikayo Tomori e Simon Kjaer. Il danese è un elemento imprescindibile all’interno del gruppo Milan. E’ uno dei leader e il suo futuro sarà ancora in rossonero. Da scrivere è invece quello di Gabbia. La Sampdoria lo aspetta ma il Milan oggi – senza un nuovo arrivo – non può certo lasciarlo andare.