VIDEO CM.IT | Sacchi: “Il Milan deve sbrigarsi. Lukaku da solo non fa la differenza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:59

Arrigo Sacchi, ex Ct del’Italia e allenatore del Milan, ha parlato al Grand Hotel di Rimini a margine dell’apertura del calciomercato estivo

Tra gli ospiti d’eccezione per l’apertura della sessione estiva del calciomercato c’era anche Arrigo Sacchi, ex Ct della Nazionale e del Milan stellare del trio olandese Gullit-van Basten-Rijkaard.

VIDEO CM.IT - Sacchi: “Il Milan deve sbrigarsi. Lukaku da solo non fa la differenza”
Arrigo Sacchi (Foto CM.IT)

Le dichiarazioni dell’allenatore di Fusignano – a margine dell’evento al Grand Hotel di Rimini – raccolte dai nostri inviati, partendo dall’ultimo trionfo in campionato del Milan: “Lo scudetto dei rossoneri dimostra che gioco, collettivo ed etica del lavoro sono elementi imprescindibili. Tutti sono stati molto bravi: giocatori, allenatore e dirigenza. Non bisogna però sentirsi arrivati, devono ripartire con l’entusiasmo e lo spirito dell’ultima stagione. Il collettivo fa la differenza rispetto al singolo e costa poco. Spero che sia un mercato con colpi di spessore e che le squadre italiane non vadano in rosso: avere dei debiti è come barare”.

MALDINI E MASSARA – “E’ impensabile che il Milan non confermi Maldini e Massara dopo tutto quello che hanno fatto, è solo questione di tempistiche. Devono però sbrigarsi: c’è bisogno di comprare qualche giocatore”.

PARAGONE LUKAKU-MARADONA – “Lukaku è andato via perché lo hanno venduto la scorsa estate. Il Milan per rispondere all’Inter deve giocare ancora meglio. Se Lukaku sposta gli equilibri? E se poi si infortuna? Maradona mi disse di venire al Napoli perché con lui e Careca saremmo partiti sempre con un gol di vantaggio e io gli risposi: ‘Vero, ma se poi ti fai male?’ Nel calcio è sempre il collettivo a fare la differenza”.