Milan in extremis: 48 ore per le firme

Il Milan in extremis per due firme, in attesa dell’ufficialità del rinnovo di Zlatan Ibrahimovic

È Origi il primo colpo estivo del Milan campione d’Italia. L’attaccante belga è sbarcato ieri a Milano per sostenere le visite mediche e firmare il nuovo contratto con i rossoneri.

Paolo Maldini © LaPresse

Queste, però, sono anche le ore di Maldini e Massara: i contratti dei due dirigenti scadranno domani sera e non c’è ancora stato alcun annuncio riguardo ai loro rinnovi. Dalla stretta di mano con Cardinale è ormai passato un mese, senza alcuna novità, almeno ufficiale. Stando a quanto riferito da ‘La Gazzetta dello Sport’, i due rinnovi arriveranno in extremis ed è ormai una corsa contro il tempo. Oggi può essere il giorno decisivo, mentre a breve verrà rinnovato anche il contratto di Zlatan Ibrahimovic. Il leader svedese tornerà in rossonero anche nella prossima stagione ed è già al lavoro per recuperare dall’infortunio. Per l’attaccante è previsto un ingaggio fisso simbolico e bonus in base al rendimento.