Gratis al Psg: doppia beffa per Milan e Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:48

Il Milan si guarda intorno per ciò che concerne il mercato in entrata, in particolar modo sulla trequarti. Tra i big appetibili c’è anche Marco Asensio che ha un destino incerto 

Non è un momento semplicissimo per il calciomercato del Milan, con i campioni d’Italia che dovranno potenziare la rosa a disposizione di Stefano Pioli con elementi di spicco per provare ad innalzare l’asticella del valore complessivo. Non sarà semplice visti gli ostacoli delle ultime settimane. Tra i reparti che potrebbero subire qualche cambiamento specifico c’è anche la trequarti con il nome di Hakim Ziyech che potrebbe stuzzicare senza mai dimenticare la situazione che vive al Real Madrid Marco Asensio.

Asensio gratis al PSG nel 2023
Stefano Pioli © LaPresse

Il fantasista spagnolo alla corte di Ancelotti ha vissuto un’annata da seconda scelta, pur mettendo a referto ben 12 gol e 2 assist, ma senza però mai risultare determinante nei momenti importanti della stagione. Il tecnico italiano lo ha infatti spesso relegato alla panchina e non lo ha mai reso una prima scelta soprattutto nella fase ad eliminazione diretta di Champions League.

Calciomercato Milan, Asensio via dal Real nel 2023: riecco il PSG

Asensio gratis al PSG nel 2023
Marco Asensio ©LaPresse

Asensio rischia di essere un vero problema da risolvere per il Real Madrid in virtù di un contratto in scadenza a giugno 2023. L’esterno maiorchino non ha concluso per nulla soddisfatto la stagione, poiché ha giocato meno del previsto e Carlo Ancelotti non gli ha dato la fiducia che avrebbe gradito in alcuni momenti. Il calciatore vorrebbe quindi giocare con maggiore continuità anche in vista del Mondiale e al Real nulla è garantito.

Secondo quanto sottolineato da ‘ElNacional.cat’, Asensio, al netto dell’interessamento di Juventus e soprattutto Milan e Arsenal, potrebbe anche liberarsi a zero nel 2023 e a tal proposito potrebbe firmare gratis col Paris Saint Germain tra un anno. Una situazione orchestrata da Mendes e che potrebbe essere l’epilogo peggiore per Florentino Perez.