CMIT TV | “E’ già dell’Inter”, Inzaghi aspetta un altro annuncio

Antonio Barillà, giornalista de La Stampa, è intervenuto alla CMIT TV per fare il punto sul mercato della Juventus e non solo

Antonio Barillà, giornalista de ‘La Stampa’, è intervenuto alla CMIT TV ed ha fatto il punto sul mercato della Juventus e Inter.

Barilla
Barilla alla CMIT TV

Si parte dal possibile addio di de Ligt, con il Chelsea che sta provando a portare l’olandese sfidando United e City: “Il Chelsea non è avanti, ma sta muovendo i passi più concreti avendo già preannunciato un’offerta e fissato un appuntamento che ci sarà nelle prossime ore. I cento milioni corrispondono ma comprenderanno una contropartita, quelle al momento balenate non sono gradite. La Juve  è arroccata dietro una posizione rigidissima: il calciatore va via dietro il pagamento della clausola e solo per cash. Sono le schermaglie iniziali, se arriva un’offerta di grande livello non si può non considerarla, soprattutto se rapportata alla volontà di de Ligt. La sua volontà di non rinnovare in questa fase, può suggerire alla Juventus a considerare nuove prospettive, anche perché è pericolosissimo portare avanti un calciatore che non ha rinnovato, considerata la scadenza 2024. Immaginate un 22enne di questo valore, come possa pressare tra pochi mesi in caso di mancata firma. Se si vende a determinate, c’è spazio per reinvestire nel settore, a quel punto necessario, ma anche per puntellare altrove la squadra”.

CENTROCAMPO – “In questo momento, la Juventus deve più che mai mantenere un equilibrio finanziario. E’ il motivo per cui si è puntato su due parametri zeri e per il secondo si è anche aspettato. Ora bisogna attendere degli incastri con le cessioni ma non è semplice. In questo momento il centrocampo della Juve poggia su Pogba centrale con esterni Locatelli e Rabiot. Tutto può cambiare, c’è chi sussurra che nelle contropartite possa entrare un regista puro. Il centrocampo, al momento, è Pogba, Locatelli e Rabiot: manca il regista classico”.

RABIOT – “E’ uno dei nomi in uscita. Non c’è una lista: nel centrocampo della Juventus, Locatelli a parte, non c’è un incedibile. Rabiot ha un suo mercato, ma molti club quando hanno visto l’ingaggio hanno ritenuto di riflettere meglio. Questi giocatori hanno un guadagno che non è per tutti club. Ha degli estimatori, se riuscisse a venderlo la Juve realizzerà una plusvalenza, potrà sopperire alla partenza e disporre di un tesoretto per intervenire in altri settori. E’ sicuro che ci saranno 4-5 giovani che entreranno a far parte in pianta stabile della rosa della prima squadra”.

Calciomercato Juventus, Barillà: “A centrocampo solo Locatelli incedibile”

de Ligt
de Ligt © LaPresse

DYBALA – “Credo che sia dell’Inter e che si tratta di aspettare che alcune cessioni vadano a dama”.

ALEX SANDRO – “Credo che fatichi a trovare una collocazione in uscita per l’ingaggio elevato e quindi un limite di club interessati al suo acquisto. Al contrario, Pellegrini ha diverse offerte: ce ne sono italiane e anche estere, del Fulham in particolare. La Juve valuta di cederlo e di prendere Cambiaso con l’inserimento di Dragusin nell’operazione. Questa trattativa aspetta solo i dettagli ma dovrebbe andare a dama.