La Juve lo mette alla porta: trovati una nuova squadra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

Non solo calciomercato in entrata per la Juventus. I bianconeri devono fare i conti con le possibili cessioni. Il punto della situazione

Sarà un’estate calda per il calciomercato della Juventus. I bianconeri saranno tra le squadre più attive in questa sessione.

Calciomercato Juventus: possibili cessioni di Radio e de Ligt
Andrea Agnelli ©LaPresse

Sono davvero tante le cose da fare e servono rinforzi in tutti reparti. In questo momento, come è noto, la Juventus è concentrata sull’affare Di Maria: è in attesa di una risposta da parte dell’argentino, che tarda ad arrivare. Solo dopo su cambierà obiettivo. Nel mirino c’è sempre Kostic, per il quale i bianconeri sono pronti a spingersi fino a 15 milioni, con i bonus.

La Juventus è dunque molto attiva e lo dimostrano le trattative in entrata. Ma i bianconeri sono chiamati anche a cedere. Attenzione, ad esempio, alla situazione legata a Rabiot. Dalla Francia è giunta notizia di un possibile addio per una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

Il Nazionale transalpino non è certo un incedibile: “Hanno detto alla madre di trovarsi una squadra se vuole andare via – afferma Fabiana Della Valle a Radio Radio -. Lui non vuole rinnovare con spalmatura dell’ingaggio. E’ questo quello che gli ha prospettato il club bianconero”.

Calciomercato Juventus, il punto su de Ligt

Calciomercato Juventus: possibili cessioni di Radio e de Ligt
de Ligt ©LaPresse

Sarebbe un addio doloroso, invece, quello di de Ligt, per il quale però non s è ancora raggiunto un accordo per il rinnovo di contratto. La giornalista fa così il punto della situazione, parlando anche del possibile arrivo di Koulibaly: “Alla Juve interessa il centrale del Napoli ma credo sia difficile che possa andarlo a prendere – prosegue Della Valle -. I bianconeri stanno cercando un difensore, considerando comunque che 4 centrali li ha in rosa. Se va via de Ligt si penserà ad un profilo di alto livello. Lui vuole l’abbassamento della clausola, a 70-80 milioni. Anche nel suo caso la Juve vorrebbe spalmare l’ingaggio. Ad oggi non ci sono molti punti in comune tra le parti. Non posso escludere un suo addio, anche se non è semplice. La Juventus deve comunque cedere, ha comprato Vlahovic e deve pagare Chiesa. Non è un caso se i bianconeri siano andati sui paramatri zero”.