‘Tuttosport’ lancia la Juve, scambio per Zaniolo: Mourinho ha detto sì

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35

Il futuro di Nicolò Zaniolo continua a tenere banco in ottica Juve. La svolta per la trattativa è all’orizzonte: Mourinho ha detto sì

Sono giorni di attesa, ma senza ansia (se non tra i tifosi) per il calciomercato della Juve. I bianconeri sono vicini alla chiusura per Paul Pogba, in attesa dei passaggi formali. E all’orizzonte c’è anche Angel Di Maria, aspettando la risposta definitiva dell’esterno d’attacco argentino.

'Tuttosport' lancia la Juve, scambio per Zaniolo: Mourinho ha detto sì
Mourinho ©LaPresse

Insomma, tocca attendere e pianificare, ma anche trovare gli incastri giusti, quelli che darebbero la svolta a un calciomercato ancora bloccato. Ma siamo al 19 giugno e non bisogna avere fretta. Un nome su cui ruotano molte dinamiche per le maggiori big di Serie A è sicuramente quello di Nicolò Zaniolo. Juve e Milan sono tra le principali pretendenti per il centrocampista e la sensazione è che la Roma lo cederà, se dovesse arrivare l’offerta giusta. Il cambio di rotta nella trattativa sarebbe l’inserimento di una contropartita di livello che potrebbe soddisfare entrambe le parti. Arrivano nuovi sviluppi proprio in tal senso.

La Juve accelera per Zaniolo: Arthur la contropartita per Mourinho

'Tuttosport' lancia la Juve, scambio per Zaniolo: Mourinho ha detto sì
Zaniolo ©LaPresse

Ora siamo al giro di boa per il futuro di Zaniolo. La Roma ha sempre chiesto una cifra da 50 milioni di euro, ma ora si sta convincendo che nessuno in Italia arriverebbe a quella cifra e quindi la via giusta potrebbe essere accettare scambi che possano soddisfare José Mourinho. Secondo quanto riporta ‘TuttoSport’, il nome giusto potrebbe essere quello di Arthur. Si era ragionato su McKennie, ma l’allenatore portoghese apprezza il brasiliano e il suo progetto è affiancare un palleggiatore al nuovo acquisto Matic.

Un affare che, in realtà, sembra difficile da mettere in piedi, soprattutto considerando l’alto ingaggio percepito dall’ex Barcellona. Staremo a vedere se la pista riuscirà a decollare con queste basi, ma l’incastro ad oggi non pare per nulla scontato.