CMIT TV | La Salernitana ha scelto: annunciato il successore di Sabatini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:26

Quest’oggi è stato annunciato l’addio ufficiale di Walter Sabatini dalla Salernitana

Dopo il miracolo salvezza realizzato insieme ad uno straordinario Davide Nicola, Walter Sabatini quest’oggi ha salutato ufficialmente la Salernitana. Stando a quanto raccolto da Calciomercato.it, alla base del divorzio vi sarebbe stato un duro confronto tra l’ex ds ed il presidente Danilo Iervolino.

Calciomercato Salernitana, conferme sul nome di Petrachi
Stefano Benzi in diretta sulla CMIT TV

Uno scenario che sembrava impensabile sino a pochi giorni fa, soprattutto dopo una salvezza che in pochissimi avrebbero mai potuto immaginare. Del divorzio di questa mattina abbiamo parlato in diretta sulla CMIT TV con il giornalista Stefano Benzi, il quale ha preso le difese del noto direttore sportivo: “Secondo me Iervolino è stato mal consigliato. Credo che ci siano delle persone che vogliono decidere loro e punto. Io a Sabatini riconosco un unico difetto, è uno che non lascia ponti intatti, quando litiga con una persona difficilmente poi i rapporti rimangono buoni come quelli di prima. Ma è una persona talmente credibile che alla Salernitana poteva fare un lavoro davvero eccellente, perché con le conoscenze che ha poteva concretizzare contratti di giocatori chiusi, svalutati o demotivati in altre squadre, li valorizza e in questo è un fenomeno”.

Calciomercato Salernitana, conferme sul nome di Petrachi

Calciomercato Salernitana, conferme sul nome di Petrachi
Gianluca Petrachi ©LaPresse

Come anticipato nel primo pomeriggio dalla nostra redazione, Gianluca Petrachi dovrebbe raccogliere l’eredità di Walter Sabatini come nuovo direttore sportivo della Salernitana. L’ex Torino e Roma è attualmente senza squadra e anche secondo Benzi potrebbe presto sbarcare a Salerno come nuovo ds: “Credo che Iervolino sia un grande decisionista, da quello che mi è stato riferito. Di presidenti così ne ho conosciuti veramente tanti, straordinari imprenditori nel loro settore che pensavano che gestire una società di calcio fosse la stessa cosa che gestire una società di spedizioni. Dopo Sabatini ho il nome di Petrachi, ma già a marzo c’era stata una discussione tra Sabatini e Iervolino”.