Mbappe fa tremare Maldini: effetto domino e assalto totale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08

Rafael Leao è stato senza dubbio il trascinatore del Milan in questa stagione e su di lui gli occhi delle big sono ormai spalancati

Il Milan si appresta a vivere un’estate da protagonista sul mercato. Il ritorno in Champions League per il secondo anno di fila avrà un altro sapore, perché la squadra di Pioli è senza dubbio cresciuta e ha fatto esperienza. E ovviamente il cambio di proprietà non potrà che dare nuova linfa alle casse rossonere, per accelerare il rientro nel gotha del calcio europeo e mondiale.

paolo maldini leao real madrid
Maldini © LaPresse

Al tempo stesso, però, di questi tempi il calciomercato è aperto a qualsiasi possibilità. Può succedere sempre di tutto e niente è scontato, come dimostra il clamoroso rinnovo di Mbappe col PSG. E i tanti addii a zero di queste ultime stagioni, da Messi a Sergio Ramos, Alaba, Dybala, lo stesso Insigne, Donnarumma, Wijnaldum e molti altri. In casa Milan ne sanno qualcosa, oltre allo stesso portiere della Nazionale la scorsa stagione hanno salutato anche Calhanoglu e in estate daranno l’addio a Kessie e Romagnoli. Chi invece sta trattando il rinnovo è Rafael Leao, è in scadenza 2024 e Maldini vuole blindarlo. La stagione del portoghese è stata super, ha letteralmente trascinato i rossoneri al sogno scudetto.

Niente Mbappe, dalla Spagna: il Real Madrid piomba su Leao

Leao © LaPresse

E ovviamente i suoi numeri in campo hanno attirato le attenzioni di tantissimi club. In primis il PSG, per cui si parla di un’offerta da circa 70 milioni di euro, insieme al Manchester City di Guardiola che intanto ha preso anche Haaland. I top club europei non hanno problemi di spesa, così come il Real Madrid che ha appena ricevuto la beffa tremenda di Mbappe. Tutti i soldi risparmiati dal mancato arrivo del fuoriclasse francese potranno ora essere reinvestiti. Come riporta ‘Marca’, infatti, i Blancos sarebbero interessati proprio a Rafael Leao. Caratteristiche diverse da Mbappe, ma potenzialità enormi – magari non al livello del francese – ma che comunque possono esplodere da un momento all’altro. Il Milan non se ne priverà facilmente, anzi, potrebbe non chiedere meno di 100 milioni di euro. Ma ora i soldi non sembrano un problema per Florentino Perez.