CM.IT | Da Zidane a Coincecao: retroscena e curiosità sul nuovo allenatore del Psg

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:43

Situazione intricata in casa Psg: la permanenza di Mbappe e l’addio di Leonardo aprono a vari scenari, ma la pista Zidane risulta in salita

Regna il caos in casa Psg dopo il rinnovo a cifre da capogiro di Mbappe. Rinnovo a cui ha fatto seguito il licenziamento di Leonardo, in attesa dell’esonero di Pochettino. Calciomercato.it ha raccolto conferme circa l’arrivo di Campos, in passato nel mirino di Milan e Roma, al posto di Leonardo. Per la panchina, invece, il primo nome è Zinedine Zidane, gradito allo stesso Mbappe che con il prolungamento fino al 2025 ha acquisito anche un grosso peso nelle scelte tecniche per il presente e per il futuro del club. Al momento ‘Zizou’ è però titubante soprattutto perché, come raccolto dalla nostra redazione, la sua grande ambizione dopo i successi col Real Madrid è quella di guidare la Nazionale francese, un ‘sogno’ che può realizzarsi dopo il Mondiale in Qatar.

CM.IT - Da Zidane a Coincecao: retroscena e curiosità sul nuovo allenatore del Psg
Zinedine Zidane © LaPresse

Dovesse sfumare Zidane, come appreso ulteriormente da CM.IT, attenzione alla pista che conduce a Sergio Conceicao, attualmente al Porto e portoghese come Campos. In lista c’è poi pure il nome dell’ex Thiago Motta, reduce da un grande lavoro allo Spezia, con una salvezza ottenuta in anticipo nonostante qualche ostracismo interno. L’ex Inter piace da tempo, in casa Psg è considerato una ‘Bandiera’.

Psg, Zidane e Conceiçao ma anche altri in corsa

CM.IT - Da Zidane a Coincecao: retroscena e curiosità sul nuovo allenatore del Psg
Marcelo Gallardo © LaPresse

Per il post Pochettino si fa anche il nome di Mauricio Gallardo, l’allenatore del Sudamerica più famoso qui in Europa. L’argentino è stimatissimo da Leo Messi e lo scorso autunno ci sono stati dei contatti tra il suo entourage e il Psg. Secondo le informazioni in nostro possesso, tuttavia, un suo approdo a Parigi è alquanto complicato perché il campionato argentino riprende a giugno e difficilmente Gallardo lascerebbe il River Plate, del quale è il simbolo non solo per le tante vittorie ottenute. Inoltre il 46enne nativo di Merlo non ama allenare squadre pieno zeppo di ‘prime donne’, squadre ‘non allenabili’ come è stato etichettato il Psg da chi è vicino a lui. Questa potrebbe essere davvero l’ultima sua stagione al River, prima dello sbarco in Europa. Ci risulta già essere in programma un suo viaggio nel nostro continente per imparare in particolare la lingua inglese. Infine, Jardim. Il nome del condottiero portoghese, 47enne, circola negli ambienti di calciomercato per il legame con Mbappé: è stato lui a lanciare la giovane stella ai tempi del Monaco.