Indiscrezione confermata: “Italia ripescata ai Mondiali, ecco come”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:09

L’Italia e i Mondiali di Qatar 2022, una realtà dolorosa per i tifosi azzurri. La possibilità di un ripescaggio, però, ora diventa sempre più concreta

L’Italia ha una ferita ancora aperta e che fa estrema fatica a rimarginarsi. Stiamo parlando dell’eliminazione degli azzurri per mano della Macedonia del Nord e quindi della mancata qualificazione per i Mondiali in Qatar.

Indiscrezione confermata: "Italia ripescata ai Mondiali, ecco come"
Mancini © LaPresse

Fa un certo effetto vedere la massima competizione internazionale senza gli azzurri, ma così è, anche se è impossibile abituarsi a quest’idea. Soprattutto perché capita per la seconda volta di fila. Negli ultimi mesi, in diverse occasioni, si è parlato di un possibile ripescaggio per la nostra Nazionale. Se n’è parlato tanto di un’esclusione dell’Iran, ma ora c’è un nuovo caso che sta facendo discutere non poco. Ci riferiamo all’Ecuador: ve l’abbiamo scritto già negli scorsi giorni, quanto successo al portiere Alexander Dominguez, 34enne estremo difensore della Tricolor. L’accusa è che il calciatore sia colombiano e non ecuadoregno: ciò potrebbe comportare l’esclusione della Nazionale dai Mondiali.

Italia ripescata ai Mondiali: la possibilità ora è concreta

Indiscrezione confermata: "Italia ripescata ai Mondiali, ecco come"
Italia in campo © LaPresse

L’indiscrezione, che magari avrà fatto sorridere alcuni, trova sempre più conferme. Ne ha parlato il presidente della Federgolf, Franco Chimenti, intervenuto a ‘La politica nel pallone’ su Rai Gr Parlamento: “C’è una possibilità che l’Italia venga ripescata per i Mondiali di Qatar 2022, una possibilità molto più concreta di quanto pensano tutti. Pare che l’Ecuador abbia utilizzato un giocatore non ecuadoregno che non aveva titolo di giocare. E per questo potrebbe pagare. Si parla di possibilità ma ci sono gli estremi che questo avvenga”. E perché sarebbe proprio l’Italia a essere selezionata: “Se così fosse, bisognerebbe pensare alla nazionale che dovrebbe sostituirlo. C’è una regola Fifa che parla di ripescaggi e della squadra più in alto nel ranking: e questa è sicuramente l’Italia. Sto facendo il tifo per l’Italia d’accordo, ma le regole del gioco sono queste, un ripescaggio non sarebbe una cosa ingiusta. Se i nostri dirigenti si impegneranno molto in questo senso, si potrebbe arrivare davvero a un ripescaggio”.