La Juventus non molla Milinkovic-Savic: “Solo con lo scambio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:29

Oltre a Pogba, per il centrocampo la Juventus continua a pensare a Milinkovic-Savic: nuovo annuncio sul possibile scambio

La partita di ieri sera, con i bianconeri impegnati a dare il proprio commiato a Giorgio Chiellini e Paulo Dybala, è stata sbloccata da Dusan Vlahovic e chiusa da Sergej Milinkovic-Savic: qualità from Serbia.

La Juventus non molla Milinkovic-Savic: annuncio sullo scambio
Sergej Milinkovic-Savic @LaPresse

La giornata di ieri è stata anche quella di Pogba, con la Juventus che ha incontrato l’entourage del ‘Polpo’ alla Continassa: il ritorno a parametro zero del francese potrebbe essere il grande rinforzo a centrocampo. Oltre al ‘Pogback’, Madama non smette di guardare con interesse a Milinkovic-Savic, anche se l’operazione con la Lazio è molto complicata. A sbloccare la situazione, anche sul fronte serbo, potrebbe essere l’apertura di Lotito all’inserimento di contropartite tecniche.

Calciomercato Juventus, Sabatini su Milinkovic-Savic: “Senza contropartite nessuno può permetterselo”

L'annuncio su Milinkovic-Savic alla Juventus: "Via per 85 milioni"
Milinkovic-Savic ©LaPresse

Intervenuto ai microfoni di ‘Radio Radio’, Sandro Sabatini ha parlato anche del ‘Sergente’ biancoceleste e del suo possibile futuro lontano dalla Capitale. “In Italia nessuno può permettersi Milinkovic-Savic. Mettiamo che la Juventus lo voglia, cosa fa? Cosa offre? Rugani, Arthur e 40/50 milioni? È ovvio che in Italia non abbia mercato Milinkovic a quella richiesta e senza contropartite tecniche”. L’apertura di Lotito all’inserimento di contropartite tecniche è fondamentale per la buona riuscita dell’operazione.

Il noto giornalista, poi, continua con il suo ragionamento sul futuro del serbo e sulla strategia di mercato che dovrebbe adottare la Lazio. “Nel momento in cui approcci la cessione di Milinkovic-Savic, la contropartita tecnica non la devi escludere a prescindere, perché se un Liverpool, un Manchester vuole Milinkovic magari uno Smalling ci scappa all’interno dell’operazione”. Avere una contropartita tecnica, infatti, rappresenterebbe anche un’occasione per migliorare sensibilmente il livello della squadra e di consegnare a Maurizio Sarri una rosa ancora più competitiva. Certo, con un Milinkovic-Savic in meno.