Il Milan stoppa il piano della Juve per Zaniolo: così cambia tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36

Nicolò Zaniolo resta nel mirino della Juve, ma si intromette anche il Milan e cambia le prospettive per i bianconeri

Nicolò Zaniolo resta nome caldissimo in chiave calciomercato, dove, tra qualche settimana, il nome del centrocampista offensivo potrebbe diventare incandescente.

Il Milan stoppa il piano della Juve per Zaniolo: così cambia tutto
Zaniolo © LaPresse

Non si può prescindere dall’analisi della stagione dell’ex Inter per ipotizzarne anche il futuro. Il classe 1999 ha mostrato sprazzi di enorme qualità e potenza atletica, come dimostrato anche nel ritorno dei quarti di finale di Conference League contro il Bodo/Glimt. La sensazione resta che il talento sia tanto, ma ancora non si sia trovata la quadratura tattica giusta per un calciatore che è un patrimonio per la Roma e per il calcio italiano. Fino alle ipotesi di calciomercato. La Juve, infatti, resiste nel suo pressing e nel suo interesse per il tuttocampista. Zaniolo piace e non è un mistero, ma vi stiamo riportando da diverse settimane gli aggiornamenti e anche con le parole dell’agente a riguardo. L’intreccio sul calciomercato, però, non è affatto semplice e non riguarda solo i bianconeri.

Il Milan ci mette lo zampino: Juve stoppata per Zaniolo

Il Milan stoppa il piano della Juve per Zaniolo: così cambia tutto
Zaniolo © LaPresse

La valutazione di Zaniolo è ora sui 50 milioni di euro e costringe la Juve a nuove valutazioni. Secondo quanto riporta ‘TuttoSport’, infatti, la dirigenza della Vecchia Signora vorrebbe abbassare questa cifra tramite l’inserimento di contropartite per la Roma. Un piano che rischia di naufragare ancora prima di iniziare. Infatti, i giallorossi sono forti dell’inserimento del Milan e quindi difficilmente accetteranno una soluzione di questo tipo. La Juve valuta anche altre alternative: su Angel Di Maria vi abbiamo aggiornato anche questa mattina, ma poi c’è anche la qualità di David Neres che potrebbe fare al caso di Massimiliano Allegri.