Il Napoli perde il pezzo pregiato: se ne va alla Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

Aria di rivoluzione in casa Napoli, gli azzurri rischiano di perdere pezzi pregiati: alla Juventus per cambiare gli equilibri della Serie A

La partita persa clamorosamente contro l’Empoli ha praticamente messo una pietra tombale sulle speranze scudetto del Napoli. Gli azzurri, che già avevano perso per strada preziosi punti in precedenza contro Fiorentina e Roma (1 punto nelle due gare), sono a 7 punti di svantaggio dal Milan e, con l’Inter che ha da recuperare la sfida contro il Bologna, potrebbero potenzialmente essere a -8 dalla vetta. Un distacco praticamente incolmabile a quattro giornate dalla fine, salvo un clamoroso suicidio sportivo delle due compagini milanesi.

Sondaggio CMIT, Dirigenza Juventus
Dirigenza Juventus ©LaPresse

E la situazione in casa partenopea si fa bollente. La società ha comunicato ufficialmente che la squadra andrà in ritiro, mentre aumentano i dubbi sulla permanenza di Luciano Spalletti. Stando a quanto raccolto da Calciomercato.it, la posizione del tecnico resta stabile, almeno fino al termine della stagione. Nel frattempo, in ottica futura, si parla di una possibile rivoluzione in casa azzurra.

Sondaggio CM.IT, Koulibaly alla Juventus per cambiare gli equilibri

E proprio su questa possibile rivoluzione verte il sondaggio che Calciomercato.it ha lanciato sul suo canale Telegram. A riguardo abbiamo chiesto quale colpo cambierebbe maggiormente le sorti della Serie A. Per il 58% la risposta è chiara: Koulibaly alla Juventus. Il club bianconero ha bisogno di rinforzi in difesa e il senegalese sarebbe l’uomo ideale per la retroguardia di Allegri.

Sondaggio CMIT Koulibaly-Juventus
Sondaggio CMIT

Molto più basse invece le altre percentuali. L’eventuale passaggio di Zielinski alla Juventus ha ottenuto il 21% dei voti, classificandosi al secondo posto. Ancora più distanti le altre opzioni. Fabian Ruiz all’Inter è stato scelto con il 13% delle preferenze, mentre Lozano al Milan soltanto dall’8% dei votanti.