Un rinnovo e un addio: la Juventus ha già deciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:49

La Juventus sta gettando le basi per la rosa dell’anno prossimo: un rinnovo in vista e un altro addio dopo Dybala

I bianconeri sono una delle società più operative sul mercato al momento, soprattutto nei confronti della propria rosa: dopo l’addio annunciato a Paulo Dybala, continuano le decisioni forti sui rinnovi.

Un rinnovo e un addio: la Juventus ha già deciso
Bonucci e Bernardeschi ©LaPresse

Non è un mistero che, tra i tanti giocatori in scadenza di contratto, potrebbero esserci altri addii a parametro zero in casa Juventus. Per Mattia Perin è arrivato il fatidico rinnovo di contratto, ripagato immediatamente con una grande prestazione in Coppa Italia contro la Fiorentina. Destini differenti, invece, potrebbero avere altri giocatori. Su Mattia De Sciglio e su Federico Bernardeschi, in particolare, la dirigenza bianconera sembra avere le idee piuttosto chiare.

Calciomercato Juventus, De Sciglio verso il rinnovo | Addio Bernardeschi

Calciomercato Juventus, De Sciglio verso il rinnovo | Addio Bernardeschi
Federico Bernardeschi ©LaPresse

Mattia De Sciglio e Federico Bernardeschi hanno in comune il fatto di non essere entrati nelle grazie dei tifosi, ma il destino potrebbe essere opposto. Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, la Juventus avrebbe deciso di non rinnovare il contratto all’ex Fiorentina mentre per il terzino si starebbe andando verso il prolungamento di contratto. Come anticipato su Calciomercato.it, dopo Pasqua la Juventus ha incontrato l’entourage di Bernardeschi, ma le distanze non sono state superate.

Dopo cinque stagioni, quindi, finirà l’avventura del trequartista carrarino in bianconero. Mattia De Sciglio, invece, ha saputo ritagliarsi un ruolo nella compagine di Allegri e firmerà un rinnovo fino al 2025 passando dai 3 milioni annui attuali ad una cifra vicina ai 2 milioni a stagione. Per Bernardeschi si aprono diversi scenari di mercato, con l’unica certezza che sembra essere l’addio alla ‘Vecchia Signora’.