Simeone e lo storico addio all’Atletico Madrid: futuro in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56

Dopo oltre dieci anni Diego Simeone potrebbe dire addio alla panchina dell’Atletico Madrid. Il tecnico gradirebbe il ritorno in Serie A

Potrebbe finire a giugno il lungo matrimonio tra Diego Simeone e l’Atletico Madrid. L’argentino è da dieci anni e passa sulla panchina dei ‘Colchoneros’, con lui diventati uno dei club più importanti al mondo, dopo i già quattro anni vissuti da calciatore.

Diego Simeone © LaPresse

Simeone può decidere di andarsene se non riuscisse a entrare nelle prime quattro. Ora la squadra è quinta nella Liga. Il tutto nonostante un contratto rinnovato da poco fino a giugno 2024. Il ‘Cholo’ non ha mai nascosto di gradire il ritorno in Italia, sulla panchina di una tra Inter e Lazio, due delle squadre più prestigiose in cui ha militato nella sua esperienza italiana da calciatore. In Spagna dicono di tenere d’occhio proprio l’Inter, tra queste c’è ‘Diario Gol’, altre fonti ispaniche ipotizzano addirittura uno scambio di panchine tra lui (che però ha uno stipendio di circa 20 milioni) e Simone Inzaghi.

Calciomercato Inter, Inzaghi stimato dal Ds dell’Atletico Madrid: ma Zhang vuole ‘blindarlo’

Inzaghi è molto apprezzato dal Ds dell’Atletico, l’italiano Berta, però va detto che l’Inter intende tenerselo stretto. Già in primavera Marotta e Ausilio potrebbero cominciare a trattare col suo entourage il rinnovo del contratto attualmente in scadenza nel 2023. L’idea è quella di prolungare fino al 2024, se non al 2025, considerato che il lavoro del piacentino è stato fin qui apprezzato molto anche dal presidente Zhang. Inzaghi-Atletico quindi è impossibile? Nel calciomercato mai dire mai, pure perché gli spagnoli sono un club con risorse economiche significative…