Juventus, il saluto tra Dybala e Bentancur: botta e risposta sui social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:31

Dybala ha salutato su Instagram Bentancur, diventato un nuovo calciatore del Tottenham: botta e risposta tra i due ex compagni alla Juventus

Ormai sembra quasi superfluo dire come la Juventus abbia assolutamente lasciato il segno in questo finale rovente di calciomercato. La società bianconera, fino all’ultimo, è stata molto attiva sia in entrata che in uscita. Nell’ultimo giorno è arrivata l’ufficialità di Zakaria e la dirigenza ha chiuso la cessione di Ramsey ai Rangers di Glasgow.

Juventus Dybala Bentancur
Dybala © LaPresse

A centrocampo, oltre al gallese, ha detto addio anche Rodrigo Bentancur. L’uruguaiano non rientrava più nei piani di Massimiliano Allegri e alla fine ha scelto di approdare al Tottenham degli ex Conte e Paratici. Paulo Dybala, una volta resa nota l’ufficialità dell’operazione, non ha perso tempo a salutare calorosamente il classe ’97 tramite un’Instagram Stories: “Tutto il meglio fratello. È stato un piacere giocare con te, condividere tanti viaggi e chiacchierate insieme. Mi mancherai tantissimo“. Poco dopo è arrivata la risposta di Bentancur alla storia: “Grazie mille fratello! Mi mancherai! Spero che tu venga a trovarmi spesso“.

Bentancur saluta la Juventus: “Ho indossato una maglia storica e prestigiosa”

Juventus Dybala Bentancur
Bentancur © LaPresse

Sempre tramite Instagram l’ex Boca Juniors ha voluto anche salutare e ringraziare la Juventus: “Questa società mi ha dato l’opportunità di arrivare in Europa molto giovane, di misurarmi in un campionato importante come quello italiano ma soprattutto di indossare una maglia storica e prestigiosa. È stato un onore per me e sarò sempre grato alla Juventus“. Il 24nne quindi ringrazia e fa un “grosso in bocca al lupo ai miei straordinari compagni, al mister e a tutto lo staff tecnico per la stagione in corso“. Infine, l’immancabile saluto ai tifosi: “Grazie a tutti i tifosi juventini per avermi accolto a Torino con grande affetto e per avermi sostenuto sempre“.