La Juve lo molla: bomber già in città | Visite mediche e firma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50

La Juventus si concentra sul colpo in attacco e quindi su Dusan Vlahovic, ma intanto un’altra operazione è ormai conclusa: ecco i dettagli

Tutto è bene quel che finisce bene, dice un vecchio detto. Ammesso che sia una fine, e non ne siamo mica così certi, l’arrivo di Anthony Martial a Siviglia chiude una lunga trattativa tra Manchester United, il club andaluso e il giocatore, in cui per parecchio tempo sullo sfondo appariva anche la Juventus.

Sfuma la Juventus, trattativa chiusa | Il bomber è già in città
Allegri © LaPresse

Che, ormai, per l’attacco ha trovato un nuovo bomber – e che bomber -: Dusan Vlahovic. A mancare, praticamente, sono solo alcuni dettagli e la firma del serbo, che lascerà la Fiorentina già a gennaio e ve lo stiamo raccontando in tutti i dettagli nelle ultime ore. Firma che invece è arrivata, dicevamo, per il francese classe ’95, strapagato dai Red Devils nel 2015 al Monaco, che mai ha brillato come ci si sperava dalle parti dell’Old Trafford. Ma ripercorriamo con ordine le tappe che hanno portato all’approdo di Martial in Liga.

Calciomercato, niente Juventus: Martial è arrivato a Siviglia

Calciomercato, niente Juventus: Martial è arrivato a Siviglia
Martial © LaPresse

Il giocatore, non proprio al centro del progetto di Ralf Rangnick, aveva bisogno di spazio e di minuti, oltre che di gol. Quindi, ormai praticamente da separato in casa, ha chiesto la cessione allo United. Un ingaggio decisamente alto, però, ha sempre limitato di molto il campo di azione, e solo con un taglio allo stipendio si è arrivati a una quadratura del cerchio. Il Siviglia, infatti, lanciato più che mai alla rincorsa al titolo, considerati soprattutto i quattro punti di distanza dal Real Madrid capolista, si è sobbarcato il suo ingaggio ma non il costo del cartellino: la formula per l’arrivo del ventiseienne francese è quella del prestito, con nessuna opzione sul riscatto, anzi. Il calciatore è sbarcato a Siviglia proprio in queste ore per le visite mediche, segnando la fine della trattativa e accelerando i passaggi ufficiali che lo porteranno a rinforzare l’attacco del club andaluso. Poi per il futuro si vedrà, con lo United che non ha perso del tutto il controllo sull’attaccante. Intanto, gli spagnoli per ritrovare fiducia, gol o semplicemente se stesso.