Nuovo caos, Cristiano Ronaldo sotto attacco | “Rimproveratelo in pubblico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:15

Cristiano Ronaldo non sembra trovare pace. Il campione portoghese è di nuovo nel mirino della critica dopo il gesto di ieri

Cristiano Ronaldo è considerato – a ragione – uno dei migliori attaccanti in circolazione e addirittura uno dei migliori calciatori della storia del calcio.

Nuovo caos, Cristiano Ronaldo sotto attacco | "Rimproveratelo in pubblico"
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Basterebbe questo per esprimere la portata di ogni gesto compiuto dal campione portoghese, diventato negli anni un simbolo e anche un marchio, ancor più che un calciatore in senso stretto. Per questo, gli ultimi mesi di frustrazione, insoddisfazione e separazione alla Juventus hanno fatto rumore, quasi quanto un ritorno al Manchester United atteso per anni dai tifosi Red Devils e che probabilmente si è rivelato al di sotto delle aspettative. In Premier League i gol sono comunque stati otto (con tre assist), in Champions League addirittura sei: i numeri sono dalla sua, ok. Eppure quel velo di insoddisfazione, forse eccessiva rabbia agonistica – positiva o negativa che sia – e chiamatela come volete, non se n’è andata. Ieri sera ne abbiamo avuto l’ennesima prova quando l’attaccante è stato sostituito sul punteggio di 0-2 contro il Brentford. Il portoghese ha avuto una reazione evidente nei confronti di Ralf Rangnick con cui il rapporto non pare idilliaco. E il resto è storia delle ultime ore.

Manchester United, nuova bufera su Cristiano Ronaldo

Nuovo caos, Cristiano Ronaldo sotto attacco | "Rimproveratelo in pubblico"
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Le critiche, infatti, piovono anche oggi verso l’ex Juventus e Real Madrid. L’ex calciatore Andy Townsend ha detto chiaramente a ‘Talk Sport’: “Quello che ha fatto è fuori luogo. Rangnick o uno dei suoi compagni di squadra avrebbero dovuto rimproverarlo pubblicamente dopo la partita. Ciò lo avrebbe ferito molto di più”. Non è l’unica voce dal Regno Unito che si è fatta sentire. Phil McNulty, giornalista della ‘BBC’, ha commentato senza mezzi termini: “Il suo ego ha offerto uno spettacolo inutile per la vittoria dello United. È stata un’esibizione non necessaria da parte di Cristiano, che sprigiona una personalità da credersi più grande dello stesso Manchester”.