Calciomercato, la Juventus fa il prezzo | Nuovo bomber in arrivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56

La Juventus si muove sul calciomercato, alla ricerca del nome giusto per migliorare la sua rosa. In attacco, ora è corsa a due ma alle condizioni dei bianconeri

Il calcio, semplicemente e in sintesi, è il gol in tutte le sue declinazioni. Sarà una versione puerile, per certi versi istintuale, eppure un fondo di verità c’è, alla faccia dei dibattiti e delle speculazioni tattiche.

Calciomercato, la Juventus fa il prezzo | Nuovo bomber in arrivo
Allegri © LaPresse

E la Juventus, orfana ormai da mesi di Cristiano Ronaldo e con un attacco che per numeri, reti e continuità, non convince del tutto tifosi e addetti ai lavori, un nuovo bomber lo cerca, anche se non è così facile come potrebbe sembrare. Vi parliamo da settimane della pista Mauro Icardi, ma il bomber argentino non è accessibile per ingaggio e costi. Per questo, in ballo restano due piste significative e che potrebbero comunque garantire a Massimiliano Allegri un nuovo attaccante, in attesa – magari – di botti più consistenti dalla prossima estate. Nel mirino, restano i profili di Anthony Martial e Sardar Azmoun, ma entrambi a condizioni diverse e che ora la Juventus è pronta a dettare.

Calciomercato Juventus, due strade per l’attacco ma alle sue condizioni

Calciomercato, la Juventus fa il prezzo | Nuovo bomber in arrivo
Azmoun © LaPresse

Iniziamo da Martial, ma non per importanza nelle idee bianconere. Il francese pare ormai ai ferri corti con il Manchester United che è disposto a cederlo, secondo quanto riporta ‘TuttoSport’, anche con un prestito di sei mesi senza obbligo di riscatto. Il problema resta l’ingaggio del calciatore: 15 milioni di euro a stagione. Troppo per la Juventus che ravviverà la pista solo se i Red Devils contribuiranno al pagamento di questa cifra.

Altrimenti, e assolutamente da non scartare, c’è la pista Azmoun, bomber incontrato anche in Champions League negli scorsi mesi. Nonostante i gol segnati quest’anno, è in scadenza a giugno 2022, ma il club russo chiede un indennizzo da 5 milioni di euro. La Juventus non ha intenzione di spendere quella cifra – seppur non troppo alta -, anche perché non vede l’attaccante come un possibile titolare e potrebbe comunque cavalcare la pista da giugno. E alle sue condizioni.