L’Everton pensa ad un italiano: contatto a sorpresa per la panchina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:14

L’Everton è a caccia del sostituto di Rafa Benitez: gli inglesi guardano anche in Italia, contatto a sorpresa per un tecnico italiano

Un italiano per la panchina dell’Everton. Dopo aver esonerato Benitez la scorsa settimana, la società di Liverpool è ancora a caccia di un sostituto.

Everton
Everton © LaPresse

Una missione che si sta rivelando complicata dopo che è sfumato Roberto Martinez: lo spagnolo, che ha già allenato i Toffees, era pronto ad accettare l’incarico soltanto mantenendo la guida del Belgio fino al Mondiale in Qatar, ipotesi bocciata in Inghilterra. Ed ecco allora che il proprietario Farhad Moshiri e il presidente Bill Kenwright si sono rimessi a caccia e le attenzioni si sono concentrate su tre nomi, dopo aver vagliato anche Mourinho.

Due arrivano dal mondo della Premier League e sono Frank Lampard e Wayne Rooney. Il primo è fermo dopo l’esonero dal Chelsea dello scorso anno, mentre il secondo è alla guida del Derby County, compagine penultima in classifica in Championship. Al fianco di due bandiere del calcio inglese c’è poi la candidatura italiana.

Everton, colloqui con Cannavaro: in lista per la panchina

Cannavaro
Cannavaro © LaPresse

Il nome è quello di Fabio Cannavaro, alla ricerca di un progetto europeo dopo al fine della lunga esperienza cinese. Secondo quanto riferisce ‘The Telegraph’, questa mattina è andata in scena una lunga chiacchierata proprio tra l’Everton e l’ex difensore campione del mondo nel 2006. Un colloquio che avrebbe colpito la dirigenza inglese che, prima di prendere una decisione, parlerà anche con gli altri candidati.

Per Cannavaro si tratterebbe della prima esperienza da allenatore in Europa, dopo essere stato – oltre che in Cina – anche in Arabia Saudita. Un’aspirazione che lo stesso ex difensore aveva apertamente confessato, spiegando di voler mettersi in gioco in un campionato europeo, ammettendo anche di essere attratto dalla Premier League. Resta ora da capire se l’Everton, che in passato aveva pensato anche ad Andrea Pirlo, punterà davvero su di lui o se alla fine sceglierà un altro allenatore.