Serie A, la Roma rialza la testa contro il Cagliari: Oliveira timbra al debutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:58

La Roma di Mourinho riesce a rialzare la testa dopo gli ultimi risultati e battere il Cagliari all’Olimpico: gol all’esordio per Oliveira

È arrivato il triplice fischio da parte dell’arbitro che ha sancito la fine del match tra Roma e Cagliari allo Stadio Olimpico. I giallorossi erano chiamati a ritrovare immediatamente i tre punti, dopo lo scialbo pareggio con la Sampdoria e le demoralizzanti sconfitte per mano di Milan e Juventus.

Roma Cagliari Oliveira
Oliveira © LaPresse

Mourinho ha chiesto ai suoi personalità per uscire dal momento e complicato – reso ancora più difficile dal forfait di Pellegrini all’ultimo – e la squadra oggi ha risposto presente. Contro la truppa sarda guidata da Mazzarri, i giallorossi si sono resi protagonisti di una buona prestazione nel complesso, riuscendo a portarsi a casa un successo importante soprattutto per il morale. La ‘Magica’ ha avuto il pallino del gioco per tutta la partita e ha trovato il vantaggio intorno alla metà del primo tempo con il nuovo acquisto Sergio Oliveira, oggi al debutto. Il centrocampista portoghese si è procurato un rigore calciando sul braccio di Dalbert e successivamente lo ha trasformato con grande freddezza spiazzando Cragno.

LEGGI ANCHE>>> Roma-Cagliari nella bufera, furia totale: “È ignobile”

Serie A, Roma-Cagliari 1-0: tabellino e classifica

Roma Cagliari Oliveira
Sergio Oliveira © LaPresse

Nel finale i padroni di casa soffrono un po’ le avanzate rossoblù, tant’è che Joao Pedro all’85esimo colpisce una traversa a botta sicura con deviazione miracolosa di Rui Patricio. Il risultato rimane inalterato, la Roma sale al sesto posto a -6 dalla ‘Vecchia Signora’ e dall’Atalanta (impegnata stasera contro l’Inter).

LEGGI ANCHE>>> PAGELLE E TABELLINO ROMA-CAGLIARI: Oliveira ‘hombre vertical’, Shomurodov spento

Roma-Cagliari 1-0: 33′ rig. Oliveira (R)

CLASSIFICA Serie A: Inter** 49, Milan* 48, Napoli* 43, Atalanta** 41, Juventus 41, Roma 35, Lazio 35, Fiorentina** 32, Torino* 31, Hellas Verona 30, Empoli 29, Sassuolo 28, Bologna** 27, Udinese** 20 Sampdoria 20, Spezia* 19, Venezia* 18, Cagliari 16, Genoa* 12, Salernitana** 11.

*Una partita in meno
**Due partite in meno