PAGELLE e TABELLINO Juventus-Udinese | Dybala illumina, male Bernardeschi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:43

Juventus-Udinese: pagelle e tabellino del match dell’Allianz Stadium, valido per la 22esima giornata di Serie A

Missione compiuta. La Juventus si mette alle spalle la Supercoppa e batte l’Udinese grazie alle reti di Dybala e McKennie.

Pagelle e tabellino Juventus-Udinese | Dybala illumina, male Bernardeschi
Paulo Dybala © LaPresse

Nel primo tempo è l’attaccante argentino a sbloccare il match al termine di una buona azione da parte della squadra bianconera, iniziata da Arthur e rifinita da Kean. Di McKennie la rete che chiude il match. Ecco le pagelle di Juventus-Udinese.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Miccichè: “Vi spiego perché Marotta può portare Dybala all’Inter”

JUVENTUS

Szczesny 6 – Guida la retroguardia ed è sempre preciso e attento quando chiamato in causa. Per l’occasione non è chiamato agli straordinari.

Cuadrado 6,5 – È come al solito una delle principali fonti di gioco della squadra di Allegri: punta l’uomo, crea superiorità numerica ed è sempre preciso al cross. Imprescindibile per questa Juve.

De Ligt 6,5 – Vince lo scontro fisico con Beto, un avversario piuttosto scomodo ma ben disinnescato nel corso del match. In assenza di Bonucci e Chiellini è lui il vero leader della retroguardia bianconera.

Rugani 6 – Commette qualche imprecisione di troppo negli appoggi e in fase di possesso, ma è nel complesso sempre ludico e attento nella propria area di rigore. Buona risposta dopo le difficoltà di Roma.

Pellegrini 5,5 – Fatica ad incidere in fase offensiva, dove di fatto non è mai pericoloso ed un fattore per i suoi. Allegri lo riprende spesso e non è soddisfatto della sua prestazione. Rimandato. Dal 57′ De Sciglio 6,5 – Conferma l’ottimo momento di forma con il cross al bacio per il raddoppio di McKennie.

Arthur 6,5 – Rischia dopo il cartellino giallo e Allegri lo sostituisce a fine primo tempo. Sul gol di Dybala, però, c’è il suo zampino: vede la verticalizzazione per Kean e non la sbaglia. Fattore. Dal 46′ Locatelli 6 – La Juventus fatica ad inizio ripresa, ma ha sempre una buona gestione della palla.

Bentancur 6,5 – Recupera tanti palloni soprattutto nel primo tempo e offre una buona gara di corsa e sostanza. In un centrocampo a due Allegri non può fare a meno di queste sue qualità. Dall’82’ Rabiot s.v.

Kulusevski 5,5 – Sbaglia troppo, non è mai pericoloso e Allegri lo sostituisce dopo solo 45 minuti. Bocciatura pesante, è il peggiore dei suoi. 46′ Bernardeschi 5 – Fa peggio di Kulusevski: sbaglia tante scelte e gestisce male numerosi palloni. Ingresso da dimenticare.

Dybala 7 – Era chiamato a trascinare la Juve dopo le voci sul suo futuro e ha risposto presente col gol decisivo. Freddo davanti a Padelli e sempre nel vivo del gioco: è la luce della Juve ma l’esultanza polemica nei confronti della dirigenza conferma il suo difficile momento. La telenovela continua.

McKennie 6,5 – Inizia bene ed è il primo a concludere verso la porta di Padelli. Si fa trovare sempre presente in area di rigore e nella ripresa trova il secondo gol consecutivo dopo la Supercoppa con un perfetto stacco di testa, dopo l’ennesimo inserimento. Sempre più imprescindibile per Allegri.

Kean 6,5 – Il gol continua a non arrivare, ma la sua giocata per Dybala è decisiva. Un’importantissima impronta su un altro match difficile per l’attaccante della Nazionale. Dal 64′ Morata 6 – Buon ingresso nonostante la mancanza di occasioni da gol. È comunque subito in partita.

Allegri 6 – Male e in confusione l’avvio di ripresa, anche a causa dei suoi cambi, ma la reazione post Supercoppa c’è stata e i tre punti sono pesantissimi. Missione compiuta.

 

UDINESE

Padelli 6 – Non può nulla a tu per tu con Dybala in occasione della rete bianconera. Per il resto è sempre lucido e attento.

Perez 6 – Non rinuncia a giocare nonostante le difficoltà di serata. È senza dubbio uno dei migliori dei suoi.

Nuytinck 5 – Suo l’errore in uscita in occasione del gol di Dybala: buca l’intervento spianando la strada all’argentino davanti a Padelli. Un errore che costa la partita.

Zeegelaar 5 – Fatica a contenere i continui movimenti di Dybala e anche lui non è esente da colpe nel gol. Nella ripresa si fa anche ammonire.

Soppy 6 – Non rinuncia ad attaccare e nel primo tempo va anche vicino a conquistarsi un calcio di rigore nell’area avversaria. Propositivo. Dall’81’ Success s.v.

Arslan 5,5 – Dovrebbe essere uno dei fari del centrocampo, ma fatica a farsi trovare smarcato e a gestire il pallone. Dall’85’ Samardzic s.v.

Walace 5 – Si vede pochissimo ed è cancellato da Bentancur e compagni. Dall’81’ Jajalo s.v.

Makengo 5,5 – Anche lui fatica ad incidere a centrocampo ed è spesso avulso dal gioco. Non la sua gara.

Udogie 5,5 – Cuadrado è un cliente scomodissimo e condiziona la sua prestazione. Partita di contenimento.

Deulofeu 5,5 – Qualche spunto e nulla di più. Troppo poco per fare male alla Juventus sul suo campo. Dal 66′ Pussetto 6 – Si fa notare per un recupero e una buona ripartenza, ma di fatto non ha palloni per incidere.

Beto 6 – È l’unico a provarci e a concludere verso la porta di Szczesny, anche se fa poco male al portiere polacco.

 

Arbitro: Giua 6 – Nel primo tempo giusto non assegnare il calcio di rigore per il lieve contatto Soppy-Pellegrini. Una buona conduzione senza particolari episodi dubbi.

 

TABELLINO 

JUVENTUS-UDINESE 2-0
19′ Dybala (J), 79′ McKennie (J)

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Cuadrado, Rugani, De Ligt, Pellegrini (57′ De Sciglio); Arthur (46′ Locatelli), Bentancur (82′ Rabiot); Kulusevski (46′ Bernardeschi), Dybala, McKennie; Kean (64′ Morata). A disposizione: Pinsoglio, Perin, Chiellini, Alex Sandro, De Winter, Kaio Jorge. All. Allegri.

Udinese (3-5-2): Padelli; Perez, Nuytinck, Zeegelaar; Soppy (81′ Success), Arslan (85′ Samardzic), Walace (81′ Jajalo), Makengo, Udogie; Deulofeu (68′ Pussetto), Beto. A disposizione: Santurro, Piana, Cocetta, Castagnaviz, Damiani, Nestorovski, Ianesi. All. Cioffi

Arbitro: Giua (sez. Olbia)
VAR: Chiffi
Ammoniti: 23′ Arthur (J), 34′ Soppy (U), 39′ Cioffi (U), 77′ Zeegelaar (U)
Espulsi: –