Napoli-Fiorentina, a Italiano non va giù: “Mi fa arrabbiare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:31

Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, ha commentato il largo successo ottenuto ai danni del Napoli in conferenza stampa

Partita folle ricca di colpi di scena quella tra Napoli e Fiorentina al Maradona. Gli azzurri sono crollati e hanno subito la ‘manita’ da parte degli uomini di Italiano. La Viola’, dunque, approda ai quarti di finale di Coppa Italia, dove se la vedrà con l’Atalanta di Gasperini.

Italiano Napoli Fiorentina
Vincenzo Italiano © LaPresse

Il tecnico dei toscani, al termine della gara, è intervenuto in conferenza stampa: “Lo spirito a Torino sembrava perso e averlo ritrovato stasera è la soddisfazione più grande. La reazione dei ragazzi, soprattutto nel primo tempo, mi ha reso contento. La partita è stata folle, ci sono state tante espulsioni. Quando eravamo in parità numerica abbiamo fatto tanto, poi a distanza di due minuti è arrivato il gol su una palla che avevamo noi e un rosso in un’azione in cui potevamo essere più svegli. Gli spettatori però hanno assistito ad una bella sfida, con numerose reti. C’è soddisfazione per il passaggio ai quarti di finale. I miei calciatori li ho ritrovati, non era possibile non reagire“.

DRAGOWSKI:Ha fatto un errore non leggendo quella palla lunga, può succedere. Gli era già capitato, è un giovane e migliorerà“.

GOL DI PETAGNA:Mi fa arrabbiare, loro erano in nove uomini e non è possibile spedire ai supplementari una squadra con questa superiorità numerica. Non riesco a mandare giù questa decisione. Noi stavamo dominando, si poteva evitare“.

LEGGI ANCHE>>> Napoli, Spalletti rammaricato: “Zero note positive” | Annuncio su Osimhen

Napoli-Sampdoria, Italiano sul gol di Petagna: “Non riesco a mandarlo giù. Piatek? Cercavamo un vice-Vlahovic”

Napoli Sampdoria Italiano
Italiano © LaPresse

REAZIONE DOPO LA PARTITA:Nessun tecnico riuscirebbe a stare sereno dopo una gara simile. È successo di tutto e ci sono stati sbagli grossolani. Tutto poteva essere compromesso. Sono contento per la qualificazione, ma non dobbiamo solo gioire. Bisogna anche analizzare e rivedere le cose che non vanno“.

LEGGI ANCHE>>> PAGELLE e TABELLINO Napoli-Fiorentina 2-5 | Pokerissimo viola, non basta Mertens

PIATEK:Oggi si è sacrificato, è subentrato nel momento in cui dovevamo proteggere il risultato con l’uomo in meno. Lui sa stare negli ultimi venti metri e alla prima occasione ha segnato. Cercavamo questo, un vice-Vlahovic all’altezza. Ikone? Sono soddisfatto anche della sua partita. Nell’uno contro uno è abile e si vede che ha giocato in squadre importanti“.