Juventus, la vittoria non evita le critiche ad Allegri: “Nessuna idea di gioco”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26

La Juventus vince in rimonta contro la Roma, ma non convince la critica: “Ci sono episodi ogni tanto, nessuna idea di gioco”

Per la definizione di montagne russe emozionali si può tranquillamente guardare al match di ieri sera tra bianconeri e giallorossi: 90′ in cui è successo di tutto.

Juventus, la vittoria non evita le critiche ad Allegri: "Nessuna idea di gioco"
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Dopo 53′ la Juventus si trovava sotto di due reti, con il punteggio fermo sul 3-1 per la Roma. Tutto, però, doveva ancora accadere: nei sette minuti che passano dal 70′ al 77′, infatti, la ‘Vecchia Signora’ ha trovato prima le reti di Locatelli Kulusevski che hanno permesso di pareggiare i conti e poi quella di De Sciglio che ha portato alla vittoria. A meno di dieci minuti dal termine, infine, è arrivato anche il calcio di rigore per la Roma e la conseguente espulsione per Matthijs de Ligt: dal dischetto, però, Pellegrini si è fatto ipnotizzare da Szczesny. La vittoria in rimonta, nonostante tutto, non ha convinto e anche oggi non sono mancate le critiche per Massimiliano Allegri.

LEGGI ANCHE >>>L’infortunio di Chiesa cambia il mercato: tutte le soluzioni della Juventus

Juventus, nuove critiche per Allegri: “Solo episodi, non c’è un’idea di gioco”

Juventus, nuove critiche per Allegri: "Solo episodi, non c'è un'idea di gioco"
I giocatori della Juventus esultano per la vittoria ©LaPresse

Ai microfoni di ‘Radio Radio’, il giornalista Tony Damascelli ha rivelato la sua analisi del match andato in scena all’Olimpico ieri sera. “Resta aggrappata al quarto posto la Juventus, ma la squadra è quella che è, lo avete visto anche ieri. Due dei quattro gol li hanno segnati De Sciglio e Kulusevski. Ma non sono stupito, la Juve è questa, non ha un’idea di gioco. Poi, quando perdi giocatori come Chiesa, perdi anche a livello caratteriale. Ci sono episodi ogni tanto, qualche giocata”.

Una proposta che non convince il giornalista, che ha riservato delle critiche anche per il numero ’10’ bianconero:”Dybala, gol bellissimo, e poi? Nulla, impalpabile. L’unico significato che ha la vittoria è che la Juventus ha tre punti in più rispetto al settantesimo”. Le critiche, peraltro, Damascelli non le ha risparmiate nemmeno per José Mourinho: “Zeman è stato esonerato dopo la nona sconfitta, evidentemente il cognome e il salario valgono più dei risultati”.