Calciomercato, ribaltone Juve: “Via Chiesa e de Ligt per prenderne cinque”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

La Juventus si prepara a essere grande protagonista sul calciomercato nei prossimi mesi. Occhio anche alla posizione di Chiesa e de Ligt

La Juventus proprio non riesce a decollare in questa stagione. I bianconeri ieri non sono riusciti a superare il Napoli tra le mura amiche, anzi.

Juventus, tutti sotto accusa: "Via Chiesa e de Ligt per prenderne cinque"
Chiesa ©️ LaPresse

La Vecchia Signora, nonostante le evidenti mancanze nella rosa dei partenopei tra casi di Covid-19 e Coppa d’Africa, non è riuscita a mantenere per lunghi tratti il pallino del gioco. Ne è derivato un 1-1 che, per quello che si è visto in campo, non è affatto ingiusto, anzi. A passare in vantaggio è stato il Napoli con il solito Dries Mertens, nella ripresa Federico Chiesa ha pareggiato i conti, ma non è bastato alla Juventus per innescare il forcing finale. Il gioco, quindi, non convince, neanche dopo il ritorno di Massimiliano Allegri in panchina, e urge invece, secondo molti, un intervento deciso sul calciomercato. Siamo a gennaio e, dopo metà stagione che non è andata secondo le attese, molti invocano una vera e propria rifondazione tra ora e giugno. Acquisti, ma anche cessioni pesanti, senza le quali sarebbe impossibile programmare il nuovo futuro.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Inter, Juventus e Milan: tappa italiana per l’agente di Alvarez

Juventus, da Chiesa a de Ligt: la rifondazione e il pensiero di Mauro

Juventus, tutti sotto accusa: "Via Chiesa e de Ligt per prenderne cinque"
Allegri ©️ LaPresse

Insomma, la Juventus non convince. A sottolineare le mancanze della rosa bianconera e la necessità di rifondare è stato Massimo Mauro. L’ex dei torinesi e noto commentare, ai microfoni di ‘Tutti Convocati’, in onda su ‘Radio24’, non le manda a dire e anzi non nasconde il suo pensiero. Secondo lui, infatti, sarebbe preferibile cedere anche i pezzi grossi, pur di rinnovare la rosa. Di seguito le sue dichiarazioni: “La Juve è una squadra da rifondare. Mi hanno chiesto se venderei Chiesa e de Ligt, sì per prenderne 4 o 5 buoni. Da quando la Juve ha perso i 6 fenomeni italiani, non ha più rinnovato con italiani forti. Vedere McKennie che non sputa sangue… Se non sputa sangue non può giocare. Rabiot gioca in punta di piedi; non se lo può permettere nessuno in quella squadra“.