Donnarumma ‘perdonato’ a metà: la stoccata di Maldini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:41

Paolo Maldini ha parlato anche dell’addio di Gianluigi Donnarumma al Milan: le parole del dirigente rossonero

Sono passati ormai sei mesi dall’addio di Donnarumma al Milan, eppure il nome del portiere continua a far discutere.

Maldini e Donnarumma
Maldini e Donnarumma © LaPresse

Il trasferimento, gratis, al Paris Saint-Germain non è stato accolto con piacere dai tifosi rossoneri anche se Paolo Maldini, nel corso di un’intervista a ‘Sette’, settimanale del ‘Corriere della Sera’, usa parole dolci per l’estremo difensore.

“Donnarumma è una bella persona, ricca di emozioni. In un mondo ideale credo che la motivazione unica di un calciatore dovrebbe essere la passione”. Però la storia personale non può non incidere: “Sono motivazioni anche avere come obiettivo il riscatto sociale e dare denaro alla tua famiglia che ha tirato la cinghia quando eri piccolo. E’ da capire e rispettare”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Milan e Napoli in allerta | Da Insigne a Morata: pericolo addio nel 2022

Maldini e l’addio di Donnarumma: “C’è chi ha fretta”

Maldini
Maldini © LaPresse

Maldini evita di giudicare la scelta fatta da Donnarumma la scorsa estate, ma non risparmia una spiegazione su quanto accaduto. Il direttore tecnico del Milan nel corso dell’intervista, infatti, dichiara: “Per ottenere certi risultati e una certa statura da calciatore, sono fondamentali le motivazioni sportive. Può accadere che le necessità di un giocatore e di una società non collimano”.

Questo è il caso accaduto tra Milan e Donnarumma e alla fine la separazione è stata inevitabile: “C’è chi riesce ad aspettare e chi ha fretta: non tocca a me giudicare certe scelte”.