Covid in Premier League | UFFICIALE: rinviata un’altra partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:26

Posticipato un altro match del turno infrasettimanale di Premier League a causa dell’emergenza Covid: il comunicato ufficiale

Un’altra partita di Premier League è stata rinviata a causa dell’emergenza Covid che sta colpendo in particolare l’Inghilterra con il diffondersi della variante Omicron.

Covid in Premier League | UFFICIALE: rinviata un'altra partita
Goodison Park, stadio che ospita le partite casalinghe dell’Everton © LaPresse

Anche EvertonNewcastle, match in programma giovedì 30 dicembre alle ore 20.30, è stata ufficialmente rinviata a data da destinarsi. La Lega inglese ha accolto la richiesta della squadra ospite di posticipare la sfida: i ‘Magpies’ si trovano attualmente con 14 giocatori contagiati e quindi indisponibili. Si tratta della terza partita del turno infrasettimanale rinviata dopo ArsenalWolverhampton e LeedsAston Villa, che va ad aggiungersi ai numerosi match già saltati nelle ultime settimane. La variante Omicron dilaga in Inghilterra e la Premier League ha deciso di non fermarsi per non mettere a rischio la stagione.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Juventus, per Arthur arriva la smentita: ecco cosa sta succedendo

Premier League, rinviata anche Everton-Newcastle

Covid in Premier League | UFFICIALE: rinviata un'altra partita
Rafa Benitez, tecnico dell’Everton © LaPresse

Questo il comunicato diffuso dalla Premier League sul proprio sito ufficiale: “La partita dell’Everton contro il Newcastle United al Goodison Park, in programma alle 20:30 di giovedì 30 dicembre, è stata purtroppo rinviata. Il consiglio di amministrazione ha accettato la domanda di rinvio del Newcastle in quanto il club non ha il numero richiesto di giocatori disponibili per la partita (13 giocatori di movimento e un portiere), a causa di casi Covid-19″.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Calciomercato Juventus, la nuova irruzione che sblocca il futuro di Icardi

“Il Consiglio è stato in grado di prendere una decisione prima dell’incontro per fare chiarezza ai club interessati e ai loro tifosi. Ci scusiamo per l’inconveniente e il disturbo causato ai piani festivi dei tifosi. La Lega è consapevole che le decisioni dell’ultima settimana di posticipare le partite deluderanno i tifosi e comprende le loro frustrazioni in un momento speciale dell’anno, in cui i fan non vedono l’ora di assistere e guardare le partite di calcio. – conclude la nota – La Lega punta a fare più chiarezza possibile, ma purtroppo a volte bisogna fare dei rinvii con breve preavviso, perché la sicurezza è la nostra priorità“.