Manchester United, Ronaldo ‘scappa’: “È devastante”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:55

Amaro in bocca in casa Manchester United dopo il pareggio di ieri sera sul campo del Newcastle in lotta per non retrocedere. L’atteggiamento di Ronaldo e Fernandes non è piaciuto 

Non decolla il nuovo progetto tecnico di Ralf Rangnick al Manchester United. Il club britannico si è fermato ancora una volta ieri sul campo del non irresistibile Newcastle. Un pareggio per 1-1 che stoppa le ambizioni Champions di Ronaldo e soci, che hanno anche delle gare in meno a causa del Covid da recuperare in seguito. La concorrenza è ampia e si fa sempre più dura nella zona europea, in virtù anche di un gioco complessivo che stenta a decollare.

Ronaldo e Bruno Fernandes nel mirino di Gary Neville
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Prestazione infatti negativa per il Manchester United, che ha riacciuffato il pari solo nel secondo tempo grazie a Cavani, rischiando peraltro in diverse circostanze di capitolare definitivamente nel finale.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Calciomercato Juventus, la nuova irruzione che sblocca il futuro di Icardi

Manchester United, la squadra non decolla: Neville contro Ronaldo e Bruno Fernandes

Ronaldo e Bruno Fernandes nel mirino di Gary Neville
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Red Devils hanno offerto una prestazione poco brillante sia in difesa che in attacco, e sono stati salvati dal subentrante Edinson Cavani a 20 minuti dalla fine. Poco incisive le due stelle Cristiano Ronaldo e Bruno Fernandes, finite anche nel mirino della critica da parte dell’ex Gary Neville. 

LEGGI ANCHE >>> Ronaldo non ne può più | La furia di CR7 esplode in un gesto

L’ex difensore del Manchester United, analizzando la gara a ‘Sky Sports’ ha puntato il dito sull’atteggiamento di fine partita proprio dei due portoghesi: “Mi ha infastidito per circa due mesi. I migliori giocatori della tua squadra, è devastante quando mostrano quello sguardo e quel linguaggio del corpo ai più giovani. Devono aiutarli. Ho fatto enormi errori da giovane al Manchester United, ma avevo buoni giocatori senior che mi avrebbero preso in giro, ma mi avrebbero anche sostenuto aiutato e non ho la sensazione che stia succedendo. Penso che ci sia qualcosa che non va lì dentro. Bruno si lamenta sempre”.

Infine ancora su Ronaldo: “Amo quel ragazzo, è il miglior giocatore che abbia mai visto in vita mia, ma non scappare alla fine della partita”.