Vlahovic, richiesta mostruosa | Juve, Milan e non solo, pietrificate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

Dusan Vlahovic continua ad essere ambito da tutti sul mercato, ma la situazione potrebbe mutare per Juve, Inter, Milan e le altre

Il 2021 è stato senza alcun dubbio l’anno di Dusan Vlahovic in Serie A: 33 reti nell’anno solare per quello che si è imposto come ‘the next big thing’ del calcio europeo.

Vlahovic, richiesta mostruosa | Juve, Milan e non solo, pietrificate
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Se si aggiunge all’equazione anche la volontà, espressa a più riprese anche dall’entourage del giocatore, di non rinnovare con la Fiorentina e di salutare la ‘Viola’ in estate allora il risultato non può essere che una vera e propria bagarre di mercato. Tutti vogliono l’attaccante serbo e sono disposti a fare carte false per riuscire ad aggiudicarselo: in Italia e non solo. Oltre a JuventusInter Milan, infatti, anche dalla Premier League guardano a Vlahovic con enorme interesse. Non deve stupire, però, che le richieste dell’attaccante e del suo entourage stiano lievitando di settimana in settimana.

Calciomercato Juventus, richiesta ‘monstre’ di Vlahovic | Milan e le big di Premier rallentano

Vlahovic, Insigne, Kulusevski e i giocatori ai saluti: cambi maglia nel 2022
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Come raccontato nelle scorse settimane su Calciomercato.it, infatti, la Juventus continua a studiare la strategia giusta per arrivare a Vlahovic. Riuscire a vincere questa battaglia di mercato potrebbe essere molto complicato per la ‘Vecchia Signora’, in particolare per la concorrenza che arriva dalla Premier League. Con tanti club interessati l’entourage del serbo sta aumentando le richieste, facendo così spaventare le tante pretendenti.

Secondo quanto rivelato dal ‘Daily Star’, l’attaccante della Fiorentina avrebbe avanzato una richiesta impressionante ai club che hanno bussato alla sua porta: vorrebbe uno stipendio da 200mila sterline alla settimana, che facendo il cambio in euro raggiungerebbe la cifra da capogiro di 12 milioni all’anno circa. Questa richiesta starebbe spaventando non solo le squadre di Premier, con ArsenalTottenham, Manchester City e altri club interessati, ma anche diverse società italiane come Milan e Inter. Insomma, il rischio che la concorrenza si possa sfoltire è sempre più concreto.