Juventus, la rivelazione: “Nervi tesi tra Arrivabene e Nedved”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:02

La Juventus che vince sul campo cela qualche dissapore anche tra i dirigenti: “Nervi tesi tra Arrivabene e Nedved”

Seconda vittoria consecutiva e quarto posto più vicino. La Juventus chiude con un sorriso il 2021 battendo il Cagliari e mettendosi a quattro punti dalla zona Champions. Segnali incoraggianti per Allegri sul campo, mentre fuori dal terreno di gioco tengono banco le dichiarazioni di Arrivabene.

Arrivabene e Nedved
Arrivabene e Nedved © LaPresse

L’amministratore delegato bianconeri ha lanciato una stoccata a Dybala e de Ligt, alle prese con incertezze sul proprio futuro a Torino. Entrato nell’organigramma juventino la scorsa estate, l’ex Ferrari si sta dimostrando una figura di riferimento per la società. Un ruolo che potrebbe mettere in secondo piano altre figure dirigenziali del club bianconero. Ne hanno parlato a ‘Top Calcio 24’ Alfio Musmarra e Matteo Caronni, facendo trapelare possibili frizioni all’interno della Juventus.

LEGGI ANCHE >>> Raiola alleato del Barcellona, scambio a sorpresa: niente Juventus

Juventus, Caronni: “Nervi testi tra Arrivabene e Nedved”

Arrivabene
Arrivabene © LaPresse

Nel corso della trasmissione Musmarra ha chiesto a Caronni se esistessero nervi tesi tra Arrivabene e Nedved e il giornalista ha risposto: “Sì, può essere. Arrivabene ha già vinto perché con il ritorno di Allegri e l’addio di Paratici, il ruolo di Nedved è stato molto ridimensionato”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, ribaltone Dybala: “Via a gennaio per venti milioni”

Proprio ieri, come detto, l’amministratore delegato Arrivabene ha fatto discutere con le sue parole sulla questione de Ligt e Dybala. “In alcuni giocatore l’attaccamento alla maglia è minore rispetto a quello per i loro procuratori” la frase che ha acceso ancora di più il dibattito sul futuro dei due calciatori.