L’Inter nel mirino: “La Juve fa più rumore. Scudetto da revocare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:17

Arrivano le parole del giornalista sull’Inter. Il club nerazzurro finisce nel mirino: dichiarazioni pesanti

Il caso plusvalenze sta coinvolgendo ormai sempre più squadre in Serie A. Le ultime notizie, come è noto, sono legate all’Inter. Per il fare il punto della situazione, a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è stato contattato Massimo Zampini.

Inter vs Juve, caos plusvalenze: parla Zampini
Zhang ©LaPresse

Il giornalista si è così espresso in merito al caso plusvalenze. Caso che coinvolge anche la Juventus: “I bianconeri fanno più notizia per quanto riguarda le plusvalenze – afferma Zampini – Oggi la notizia dell’Inter c’è, arriva il comunicato del club, nessuna sentenza di condanna anticipata, non ci sono stralci di intercettazioni della Procura che fanno sembrare tutti delinquenti. C’è il modo corretto, lo spazio non eccessivo per dire che ci sono state acquisizioni di documenti. Amo questo tipo di comunicazione, non mi piace l’altra”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | “L’Inter è in pole position”: conferme sul colpo in Serie A

Differenze con il caso Juventus – “Vedo troppa differenza, si è parlato di terremoto Juve, l’argomento in prima pagina, mentre adesso è diverso con l’Inter – prosegue Zampini -. Il mondo si è dimenticato che l’Inter ha uno scudetto vinto a tavolino, dato per assenza di dubbi ma poi si è scoperto che c’era qualcosa sotto. Quello andrebbe revocato, al di là della Juve. Io che non vedo marcio e complotti noto un trattamento mediatico completamente diverso. Se si parla di intercettazioni Juve si può andare avanti per ore, l’attenzione non cala, dopo un po’ di Inter invece non importa più”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, colpo dalla Premier | Offerto a Marotta il bomber in scadenza

Inter, caso plusvalenza: la presa di posizione di Marotta

Caso plusvalenze, Marotta si espone | Ecco la posizione dell'Inter
Marotta ©LaPresse

Prima del calcio d’inizio della sfida contro il Torino, Beppe Marotta ha parlato di ciò che sta succedendo: “Ieri abbiamo emesso un comunicato stampa molto esplicito, massima collaborazione – ha affermato l’Ad a DAZN -. L’Inter ha agito in modo corretto, serenità, assolutamente”.

Nel corso dell’intervista è arrivata anche la risposta a Commisso che aveva chiesto alle concorrenti per operare sul mercato in ugual maniera: “Come Inter siamo abituati a dibattere di questi temi nelle sedi istituzionali, cioè Lega e Federazione – prosegue l’Amministratore Delegato nerazzurro -. Il principio della trasparenza deve essere insito in ogni organizzazione calcistica e credo che questa sia la risposta più logica da dare”.