CMIT TV | “L’Inter è in pole position”: conferme sul colpo in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:34

Marotta e Ausilio già al lavoro in vista delle prossime sessioni di calciomercato: possibile rinforzo dalla Serie A. Tutti i dettagli

Come raccontato da Calciomercato.it, Gianluca Scamacca e Davide Frattesi sono i due nomi in cima alla lista di Marotta per rinforzare l’Inter. A CMIT TV, è intervenuto Alfio Musmarra di ‘Telelombardia’ per fare il punto sul mercato nerazzurro. Ecco le sue dichiarazioni in diretta sul nostro canale Twitch.

CMIT TV | "L'Inter è in pole position": conferme sul colpo in Serie A
CMIT TV

CASO PLUSVALENZE – “In questo momento non ci sono indagati. L’Inter non è una società quotata in borsa, non ha cifre enormi sui discorsi relativi alle plusvalenze. Faccio fatica a pensare a qualcosa in più di un ammenda, ma fino a questo momento non possiamo dare indicazioni. Ci sono ancora delle indagini in corso”.

VECINO – “Da quello che so io è un giocatore che potrebbe partire a gennaio, ha chiesto la cessione”.

FRATTESI – “Frattesi piace. Marotta e Ausilio si sono mossi prima di tutti e hanno bruciato la concorrenza, ma rientra nell’ottica di giugno salvo accelerazioni improvvise che ad oggi non ci sono. L’Inter è in stra-pole position per arrivare al giocatore del Sassuolo che è in cima alla lista dei nomi in entrata”.

SENSI – “Sul centrocampo farei attenzione anche a Sensi, tempo fa ha chiesto anche un colloquio con Inzaghi, non ha trovato spazio, credo che convenga a tutti, soprattutto al giocatore, di andare a giocare dove ci sono meno pressioni”.

NANDEZ – “È chiaro che per due centrocampisti che escono a gennaio almeno uno deve esserci, ma Nandez non è un nome particolarmente caldo per l’Inter”.

BROZOVIC E PERISIC – “Credo che l’Inter oggi come obiettivo principale punti a prolungare il contratto di Brozovic. Lo stesso Marotta è uscito allo scoperto, bisogna limare ancora qualcosa tra domanda e offerta. Ma da quello che sappiamo non manca tantissimo alla fumata bianca. Su de Vrij invece, che è in scadenza nel 2023, non c’è urgenza. Un Perisic così non si era mai visto all’Inter come continuità e mentalità, adesso è imprescindibile. Fino a qualche settimana fa ti avrei detto che non sarebbe stato rinnovato. Oggi no: se Perisic non farà richieste illogiche rinnoverà con l’Inter”.